Residente in Ucraina, di professione autotrasportatore, è risultato in possesso di un cellulare rubato in un negozio di Orvieto

POLIZIA copia 2Orvieto, 6 marzo 2020 – Era stato il proprietario di un negozio di telefonia di Orvieto, lo scorso ottobre, a richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine, dopo che una coppia di stranieri, un uomo ed una donna di circa 40 anni, con uno stratagemma, erano riusciti ad impossessarsi di un cellulare di ultima generazione, fuggendo poi a piedi, dileguandosi. E’ stata avviata un’indagine dal personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto e tramite accertamenti tecnici e la raccolta di testimonianze di persone informate sui fatti, si è risaliti ad un cittadino ucraino residente a Trento che, in estate, aveva consegnato una scheda SIM ad un suo amico connazionale, di professione autotrasportatore fra l’Italia e l’Est Europa.

Dai riscontri dei tabulati telefonici, la SIM è risultata la stessa di quella inserita nel cellulare rubato, perciò l’autotrasportatore, al momento irreperibile, è stato denunciato per ricettazione e contestualmente è stata inserita in banca dati una segnalazione per il suo rintraccio.

 

 

 

 

 

  (35)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini