LA POLIZIA DI STATO RINTRACCIA GLI AUTORI E LI DENUNCIA

1 copia 2Città di Castello, 6 marzo 2020Personale del Commissariato di P.S. di Città di Castello, a seguito di una denuncia presentata da un uomo tifernate, relativa ad una truffa online subita attraverso un noto sito dedicato ad attività di compravendita, avviava una serie di indagini che hanno portato allo smascheramento di “truffatori del virtuale”. La povera vittima, interessata all’acquisto di una canoa pubblicata nel web attraverso il suddetto sito internet, iniziava una contrattazione telefonica col venditore, accordando un pagamento anticipato della merce attraverso la ricarica di una carta di debito presso uno sportello bancario.

Effettuato il pagamento, tuttavia, il venditore si rendeva immediatamente irreperibile.

Dagli accertamenti condotti sugli istituti bancari e sulle banche dati in uso agli operatori di polizia si riusciva ad individuare gli autori della truffa: due soggetti residenti nel nord Italia e segnalati più volte come autori di truffe della medesima matrice e lo stesso modus operandi.

Nello specifico i due truffatori chiedevano alle banche l’attivazione di carte prepagate da utilizzare per ricevere i pagamenti delle vendite online per poi, subito dopo prelevato l’importo dalla carta alienarla ed attivarne una successiva.

I due uomini, denunciati dagli agenti del Commissariato di Città di Castello per truffa aggravata in concorso sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.

  (142)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini