L’APPELLO DEL SINDACO: STATE A CASA

ospedaleAssisi, 22 marzo 2020 – Salgono a quattro i casi positivi ad Assisi. L’ultimo riguarda un uomo anziano che è risultato positivo al tampone del Covid-19 e ora si trova in isolamento domiciliare. Lo ha annunciato il sindaco Stefania Proietti che è stata informata nel pomeriggio di ieri dall’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica della Usl Umbria 1. A lui, come agli altri concittadini risultati positivi, il Sindaco ha augurato una pronta guarigione e ha inviato ai familiari un abbraccio in questo momento di difficoltà. In base al Piano di protezione civile comunale, presso gli uffici di Santa Maria degli Angeli è attivo il COC (Centro operativo comunale) che continua a seguire e monitorare la situazione, garantendo l’operatività necessaria su tutto il territorio comunale, anche nell’assistenza alle famiglie e alla popolazione.

Anche in questa occasione, il sindaco ribadisce con forza l’invito a tutti i cittadini di Assisi a rimanere a casa, a rispettare rigidamente le norme, a non uscire se non strettamente necessario, ad adottare sempre tutte le misure igienico sanitarie per prevenire ed evitare il contagio da coronavirus.

Il sindaco ricorda che tutte le azioni intraprese dal Comune (la disinfezione e sanificazione di strade e piazze in tutto il territorio comunale, conclusasi oggi, i divieti di accesso ai parchi e alle aree verdi, al percorso verde e ai cimiteri comunali) a nulla servono se non ci sarà la responsabilità di ciascun singolo cittadino.

“Il virus per diffondersi ha bisogno di noi, lo possiamo battere il virus solo se gli togliamo le gambe. Dobbiamo farlo per i medici, il personale sanitario, e soprattutto per noi, per i nostri anziani e per coloro che sono più fragili: il coronavirus è vigliacco e attacca soprattutto chi ha meno difese. Non permettiamogli di andare in giro. Fermiamolo restando a casa” ha ricordato Stefania Proietti.

  (103)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini