Il grande gesto di generosità da parte del maestro Giuseppe Fioroni e di suo figlio Michele (assessore regionale). Si tratta di monitor multiparametrici completi per la cura del COVID 19

Perugia, 1 aprile 2020 – In questi giorni in cui si combatta ancora, e speriamo con successo contro il COVID 19 la generosità e la disponibilità dell’arte, con musicisti, cantanti, attori, compositori, scultori e pittori, è in prima linea per alleviare psicologicamente le sofferenze, la solitudine, l’isolamento. Ma sono necessari anche “gesti” concreti per affiancare le strutture, i medici e tutto il personale impegnato ad assistere coloro che hanno contratto il terribile morbo ancora dilagante nel mondo.

Servono macchinari, mascherine, camici, guanti, copri scarpe, caschi, occhiali. E a Perugia l’arte, nella persona di uno dei più significativi pittori, ma dedito anche alla musica, alla composizione, alla poesia ha risposto agli appelli con la sua consueta generosità e disponibilità.

Si tratta del maestro Giuseppe Fioroni e di suo figlio Michele (assessore regionale) che hanno donato in favore della Protezione Civile due super 1 : DS 8500 della Fukuda Denshi (24.000€ il costo) per accrescere la potenzialità dei reparti di terapia intensiva impegnati, in Umbria, nell’emergenza COVID 19.

La donazione vuole essere un atto di collaborazione nei confronti delle strutture sanitarie e dei relativi operatori ma anche di ringraziamento per la dedizione e l’impegno di tutti i volontari della Protezione Civile, del personale della CRI, delle forze dell’ordine e di quanti operano, e sono molti, attraverso associazioni di volontariato e di assistenza.

Donare macchinari e materiale sanitario è un atto di solidarietà che merita rispetto e considerazione che dovrebbe creare emulazione da chi con il cuore e con disponibilità economica potrebbe essere più vicino a chi opera in prima linea accanto a chi soffre (157)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini