In piena emergenza coronavirus, ecco uno spazio dove accogliere parole, preoccupazioni, racconti, emozioni per poi riflettere con gli esperti

SOSTARE DEF 2PERUGIA – Il gruppo di psicologia scolastica dell’Ordine degli Psicologi dell’Umbria, fra le iniziative attuate in piena emergenza coronavirus, promuove il progetto Sostare in emergenza. Sarà inviato all’Ufficio Scolastico Regionale, ed è rivolto al mondo della scuola, dagli studenti ai docenti, ma anche alle famiglie «che stanno operando con notevoli sforzi riorganizzativi per garantire la quotidianità degli apprendimenti». Rivolgendosi agli interessati, il gruppo spiega che «in questo complicato momento, da professionisti sentiamo l’obbligo morale di non lasciarvi soli».

LA PROPOSTA L’ordine offre «uno spazio libero», da poter organizzare con i fruitori del progetto. «Uno spazio dove potrete riporre le vostre risorse, capacità ed energie, quelle che state mettendo in campo in un momento così faticoso. Uno spazio dove accogliere le vostre parole, preoccupazioni, racconti, emozioni, pensieri e fantasie. Uno spazio dove noi dall’altra parte, con competenze e professionalità, saremo pronte a ricevere, ordinare, trasformare e restituire tutto ciò che vorrete condividere, tutto ciò che vorrete donarci o di cui volete liberarvi».

LA MODALITÀ Il GdL scuola (al progetto partecipano Elena Arestia, Marta Barcaccia, Marina Biasi, Nicolina Caiafa, Francesca Cortesi, Caterina Cutuli, Federica Falcinelli Silvia Giorgetti, Susanna Renga, Silvia Salvarelli, Carola Sorrentino, Antonella Torzuoli) proporrà periodicamente un argomento cui si potrà fare riferimento per raccontare le proprie esperienze sotto tutte le forme possibili: scrittura, disegno, collage, emoticon, creazioni ed espressioni di ogni genere. Le esperienze potranno essere inviate via mail a psi.scolastica@ordinepsicologiumbria.it e, una volta ricevute dagli psicologi, verranno pubblicati spunti di riflessione. (100)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini