buono-spesa-comune-roma-640x360CITTA’ DI CASTELLO, 4 APRILE 2020 – Sono circa 200 le domande per i Buoni Spesa, giunte da quando è stata attivata la possibilità di fare richiesta al comune di Città di Castello. “Il dato in realtà è superiore” spiega l’assessore ai Servizi sociali e alla Protezione civile Luciana Bassini ma ci siamo resi conto protocollando le istanze che i cittadini avevano bisogno di una corsia ancora più semplificata per accedere a questo beneficio ed allora abbiamo diversificato la procedura, a cui si accede esclusivamente attraverso il link cdcnet.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=COVID19_001, presente nel sito del comune di Città di Castello, www.cittadicastello.gov.it, Home Page Info Covid 19 Buoni spesa e cliccando su Modulo per autocertificazione.

L’intervento non rappresenta in alcuna forma un ammortizzatore sociale ma cerca di sopperire alla mancanza di beni di prima necessità laddove si manifesti per aiutare persone e famiglie in condizione di assoluto o momentaneo disagio socio-economico, impossibilitati a soddisfare le primarie esigenze di vita, anche a seguito delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria in corso”. L’ammontare dei buoni spesa a seconda della composizione del nucleo familiare può variare da 150,00 euro a 500,00 con un incremento massimo di 50 euro, su valutazione dei Servizi sociali, qualora ci siano neonati o situazioni di disabilità.

Saranno utilizzabili unicamente per l’acquisto di generi di prima necessità, alimentari, per l’igiene personale o della casa, e spendibili presso gli esercizi commerciali, aderenti all’avviso pubblicato nel sito istituzionale, che potranno praticare ulteriori sconti.  Le condizioni essenziali sono, oltre allo stato di necessità, non percepire attualmente redditi da lavoro oppure di percepirli in misura notevolmente ridotta a causa dell’emergenza sanitaria in corso; non avere giacenza bancaria/postale alla data del 29.03.2020 superiore a 10.000 euro.  Avranno priorità ad accedere al beneficio i nuclei familiari più esposti e quelli che si trovano in uno stato di bisogno accertato dai servizi sociali comunali, privi di reddito a causa dell’emergenza, in attesa di cassaintegrazione, monoreddito.

L’istanza può essere presentata una sola volta per nucleo familiare e dovrà pervenire entro il 16 Aprile 2020. compilando l’autocertificazione on line. Per coloro che non hanno a disposizione computer, tablet o smartphone, e in caso di impossibilità di collegamento on-line la domanda può essere compilata telefonicamente attraverso chiamata registrata al numero unico 075/9002686, solo ed esclusivamente per coloro che siano impossibilitati a compilare l’autocertificazione digitalmente. Le modalità di consegna dei voucher saranno comunicate a ogni singolo richiedente via sms o telefonicamente a seguito dell’avvenuta ammissione al beneficio. “Voglio ringraziare la struttura comunale, il Coc, ogni dipendente perché questa missione di solidarietà ha subito mobilitato tutti con il fine di consegnate i buoni spesa prima possibile a chi si trova in situazioni di bisogno. Abbiamo lavorato a tempo pieno e ben oltre l’orario di lavoro per elaborare la piattaforma e organizzare la ricezione delle domande in modo che non lasci fuori nessuno”. Per Info: Tel. 075/9002686. (117)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini