L'assessore Fioroni: iSono già quasi 4mila domande. Non tollerabile che presidente ordine consulenti lavoro diffonda dichiarazioni non rispondenti alla realtà

1Perugia, 4 aprile 2020 – “La Regione Umbria ha attivato dal primo aprile la procedura per l’acquisizione delle richieste di cassa integrazione per le imprese i cui lavoratori subordinati sono stati sospesi in tutto o in parte a causa degli effetti economici negativi conseguenti il fenomeno epidemiologico Covid-19. Il 3 aprile alle ore 17 erano state presentate già 2947 domande mentre altre 839 erano in corso di invio sul sistema informatico SARe”. È quanto rende noto l’assessore regionale allo Sviluppo economico Michele Fioroni, che precisa “le domande interessano 9480 lavoratori dipendenti per un totale di ore richieste pari 2.022.953”.

“Sorprendono quindi – rileva l’assessore Fioroni – le dichiarazioni del presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro Marina Calderone che ascrivono l’Umbria tra le Regioni che non hanno attivato le procedure richieste dall’articolo 22 del decreto legge ‘Cura Italia’”.

L’Assessore Michele Fioroni afferma al riguardo che “nel rammentare che tutti coloro che hanno responsabilità istituzionali, e tra costoro certamente vanno ascritti i Presidenti degli Ordini professionali, dovrebbero ponderare dichiarazioni pubbliche specie in un momento difficile come quello attuale, auspico che dichiarazioni come quelle della presidente Calderone possano essere ascritte al solo livello della sua disinformazione personale , non essendo comunque tollerabile che vengano diffuse su organi di stampa nazionali ingenerando un’immagine non corrispondente alla realtà delle attività in essere in Umbria”. (81)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini