LungarottiBastia Umbra, 6 aprile 2020 – “Aggiorniamo i dati del Covid-19 nel nostro Comune. 2 casi in più positivi, 2 pazienti dichiarati totalmente guariti. A questi dati -spiega iSindaco Paola Lungarotti- vanno aggiunti anche coloro che sono in sorveglianza domiciliare e non sono pochi rispetto al numero dei positivi a dimostrazione del fatto che siamo ancora in piena epidemia. Per questo non ci stanchiamo di rinnovare le raccomandazioni basilari, in primo luogo quella di rimanere a casa ed uscire solo per improcrastinabili necessità. Accampiamo tanti diritti, giustamente, ma come sovente ci capita guardiamo più la pagliuzza che la trave. C’ è un diritto che riassume tutti gli altri: il diritto alla vita, primo tra i diritti fondamentali.

Oggi questo diritto potrebbe essere negato anche per le nostre irresponsabilità se non prendiamo coscienza della serietà del momento. Non sono chiacchiere quello che stiamo raccontando, non è un film, è la triste realtà. Ci attacchiamo alla pagliuzza sul fatto che non possiamo uscire, non ci sembra giusto sentirci limitati nelle nostre abitudini, bla, bla, bla, e non guardiamo la trave, una trave non solo in termini di emergenza sanitaria, di morti, di vite interrotte, di dolori familiari, ma anche la trave del domani, di come sarà il domani per ciascuno di noi, per la comunità, per la nazione, per il mondo intero. Il lavoro, la produzione, la competizione economica e finanziaria, sono il domani. Ma quale domani? Il Villaggio globale non ci lascia leccare le ferite. Dobbiamo uscire prima possibile da questo tunnel, facciamolo. Come? Rispettando seriamente le disposizioni e non trovando scorciatoie o alternative”. (171)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini