Il Sindaco Chiodini fa sapere anche la gestione dei buoni spesa con modello anticontraffazione. Il punto su ordine pubblico con riepilogo denunce; numeri del volontariato

MAGIONE ,16 arile 2020 – Crescono le iniziative di solidarietà nel comune di Magione per dare sostegno alle persone in difficoltà; relativamente stazionaria la situazione sanitaria che vede 16 persone positive al coronavirus di cui quattro ricoverate in ospedale ma complessivamente in buone condizioni; partita la consegna di kit rifiuti per positivi Covid e da martedì inizia la distribuzione dei buoni spesa realizzati con grafica che non consente la contraffazione. Oltre 500 i controlli effettuati in questa settimana dalla Polizia locale. A fare il punto sulla situazione sanitaria e sulle iniziative intraprese per affrontare l’emergenza coronavirus a Magione è stato il sindaco Giacomo Chiodini nella consueta diretta domenicale. In merito agli aggiornamenti sull’evoluzione del contagio a livello locale 16 sono le persone risultate positive di cui quattro in ospedale in buone condizioni, 10 in isolamento con ordinanza di quarantena, 2 domiciliate fuori del comune tre clinicamente guarite. Il primo cittadino ha quindi ricordato che in caso di sintomi che possano far pensare di aver contratto il virus ci si deve rivolgere al medico di base che valuterà l’opportunità di fare il tampone.

Si moltiplicano intanto le iniziative per dare sostegno alle famiglie in difficoltà grazie anche al lavoro del volontariato. Attivato un Fondo sociale di solidarietà a valere sul conto corrente della Misericordia di Magione “che – ha spiegato il sindaco – verrà utilizzato per le criticità più imminenti mentre prosegue il lavoro della Caritas parrocchiale e della Misericordia per la distribuzione di pacchi alimentari”

“La Misericordia di Magione – ha fatto poi sapere Chiodini – anche questa settimana ha proseguito nella consegna alimenti e medicinali, controlli all’ingresso dell’ospedale di Castiglione del lago e della centrale di Pietrafitta, accompagnamento di persone per motivi di salute. 83 i volontari che hanno operato, 119 i turni effettuati”.

Da martedì partirà la consegna dei buoni spesa dal valore di venti euro realizzati con un modello che ne impedisce la contraffazione e che sono stati offerti gratuitamente dall’etichettificio Umbra Label di Magione. Al riguardo Chiodini ha ringraziato l’ufficio servizi sociali e l’assessore Eleonora Maghini per aver seguito tutti gli aspetti della complessa organizzazione del servizio.

Iniziata intanto la distribuzione in tutti i comuni lacustri, da parte di Trasimeno servizi ambientali (Tsa), dei kit per la raccolta rifiuti dei positivi al Covid-19. Questi rifiuti non vanno in trattamento come i rifiuti tradizionali ma vengono conferiti direttamente in discarica per evitare il rischio di una possibile diffusione del virus.

Tanti i controlli delle forze dell’ordine che hanno portato all’arresto, effettuato dai carabinieri di Città della pieve, di tre persone per spaccio di stupefacenti. 500 i controlli della Polizia locale di cui 100 su persone e 400 su pubblici esercizi.

Infine il sindaco ha reso noto che saranno a disposizione delle persone che ne hanno necessità, in particolare a chi usufruirà dei buoni spesa, mascherine in cotone elastico che non possono essere utilizzate in sanità ma possono essere efficaci negli altri casi.

Le mascherine di maggior qualità sono state invece donate alle residenza protette del territorio comunale: Casa Serena, I tulipani e Famiglia Nuova, Alba Nuova e Ex-ospedaletto.

“La vita di comunità – ha concluso Giacomo Chiodini – deve essere maggiormente tutelata per la maggior pericolosità per chi vi risiede come come hanno dimostrato anche situazioni verificatesi in altre località”.

  (95)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini