Coordinatrice ed esperta Privacy dello Studio l’avv. Alessandra Lombardi che insieme al suo collega Paolo Spacchetti condurrà e gestirà l’incontro prevista il 9 aprile dalle ore 17 su piattaforma Zoom e diretta Facebook

aaPerugia, 6 aprile 2020 – Anche Perugia è sorto il movimento internazionale Legal Hackers. Unisce avvocati, giuristi, policy maker, designers, tecnologi, informatici, il mondo accademico e quello imprenditoriale che si interessano di nuove tecnologie e di rivoluzione digitale e che da tempo influenza e trasforma tutti i settori della società civile. L’iniziativa che individua le problematiche e le opportunità in cui la tecnologia può migliorare la legge e dove la legge, la pratica legale e la politica possono adattarsi ad una tecnologia in rapida evoluzione, è partita dallo studio legale Spacchetti, convinto anche dallo scopo principale di Legal Hakchers che è quello di agevolare il confronto tra diritto e legalità con le regole dell’informatica, tentando di conciliare l’inviolabilità di determinati principi dell’uomo con le soluzioni tecnologiche che in quanto tali, potrebbero prescindere..

1“Il tema è caldo ed attuale” dice l’avvocato Paolo Sacchetti che è riuscito a mettere intorno ad un video dalla Presidente della Rehione Donatella Tesei a Fioroni, dal Procuratore generale Cardella a Liotta, passando per Tomassini (Vetrya) Iunti e altri ancora. Tutta gente qualificata…e special guest da Pechino. Le polemiche dell’app che l’Umbria ha messo a punto, ma che non riesce ad essere utilizzata rendono ancora più attuale il confronto. Adesso, la connessione è per il giovedì 9 aprile dalle ore 17 su piattaforma Zoom e diretta Facebook. Coordinatrice ed esperta Privacy dello Studio Spacchetti è  l’avv. Alessandra Lombardi. Per iscriversi bisogna mandare una mail a legalhackersperugia@gmail.com. Spiega Paolo Spacchetti: “La priorità assoluta di contenere la propagazione del COVID-19 sino a debellarlo non può fare solo affidamento sulla condotta di vita quotidiana dei cittadini osservanti dei precetti delle autorità, ma fa riflettere sul ricorso alle tecnologie emergenti, che già in altri Paesi asiatici come Cina, Corea e Singapore, hanno riscosso successo nei risultati e si sono rilevati utili nella gestione ed ottimizzazione dell’emergenza sanitaria.
 L’utilizzo di app, dispositivi mobili, intelligenza artificiale, sistemi di monitoraggio tramite geolocalizzazione (contact tracing), chatbot, droni ed altre soluzioni che sfruttano le potenzialità della rete e la velocità di processo dei dati rilevati non sempre si concilia con le norme sulla protezione dei dati personali dei cittadini e il rispetto dei relativi diritti tutelati, aprendo un ampio dibattito sulle possibilità di bilanciamento dei diritti in gioco.


Su questi argomenti e sui diversi punti di vista che stanno animando la politica, i cittadini, la morale, il diritto, il rispetto della vita, si articolerà l’incontro organizzato dai Legal Hackers Perugia e dallo Studio Legale Spacchetti, che vede la partecipazione di amministratori pubblici e privati, esponenti del mondo dell’università, della giustizia, dell’educazione, della sanità, dell’informazione con il contributo di legali appassionati dell’argomento e con la testimonianza “in diretta“ da Pechino del giurista e collaboratore di Studio, Andrea Sebastiani.
Non mancherà spazio e rilievo per il dibattito anche con i presenti al webinar sulla piattaforma Zoom o nella “diretta” Facebook, pure prevista.
 Su questi ed altri argomenti di cruciale attualità, l’impegno degli organizzatori per altri momenti di confronto e crescita”. (374)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini