Guarda Marsciano dalla finestra e… sogna. C’è tempo fino al 26 aprile 2020 per partecipare al concorso

1Marsciano, 8 aprile 2020 – “Guarda Marsciano dalla finestra e… sogna” è il contest fotografico culturale che propongono la Pro loco di Marsciano e il Circolo storico e cultuale Sandro Pertini in collaborazione con il Comune. Una foto scattata dalla finestra della propria abitazione per raccontare un momento della giornata, un’emozione, un particolare, un paesaggio, un monumento o tutto ciò che si vede da un punto di vista che, a causa della fase emergenziale che stiamo vivendo, è per tutti noi “obbligato” ma al tempo stesso privilegiato, definendo una sorta di spazio ideale comune all’interno del quale dialogare.

Possono partecipare i residenti nel territorio comunale di Marsciano. Basta scattare una foto, rigorosamente dalla finestra, e, dopo aver messo “Mi piace” alla pagina Facebook della Pro loco Marsciano, caricarla sul proprio profilo facebook taggando @PROLOCOmarsciano. Va anche aggiunto un breve pensiero e l’hashtag #sognodallamiafinestra. Le foto saranno raccolte dalla Pro loco fino al 26 aprile. Dopo di che saranno pubblicate in un album e a questo punto, fino al 3 maggio, sarà possibile per tutti mettere uno o più like alle foto pubblicate.

Sono 3 le categorie per le quali si potrà concorrere: miglior fotografia, miglior pensiero, maggior numero di like. I primi tre classificati di ognuna saranno ricevuti, per una premiazione, in Municipio (appena possibile, una volta superate le restrizioni per il coronavirus) dal sindaco Francesca Mele e dal vicesindaco Andrea Pilati.

“Una fotografia, ben oltre la sua apparente staticità – afferma Andrea Pilati, titolare della delega alla Cultura – ci permette di cogliere le tante sfaccettature di una quotidianità che oggi è inevitabilmente segnata dalla pandemia. Questo contest può diventare quindi una specie di diario che attraverso il fuori, rappresentato nelle foto, ci accompagna a conoscere il dentro delle nuove abitudini, delle difficoltà ma anche dei nuovi slanci e delle capacità di arrangiarsi che stanno caratterizzando tutti noi in questo momento di crisi”. (70)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini