2GUBBIO, 14 aprile 2020 – La direzione della Casa di riposo “Mosca” di Gubbio e il presidente dell’opera in rappresentanza della Diocesi di Gubbio, mons. Luciano Paolucci Bedini, hanno appena diramato la nota seguente: L’Azienda pubblica di servizi Casa di riposo “Mosca” desidera informare che a seguito dei controlli posti in atto dal Dipartimento di igiene e prevenzione del Distretto Alto Chiascio, alla data odierna del 14 aprile, sono risultati negativi i test effettuati su tutti i 67 operatori che prestano la loro attività all’interno della struttura.
Degli 88 ospiti presenti, 44 sono stati sottoposti a test per ricerca del Covid-19, e i restanti lo saranno nei prossimi giorni. Di essi 24 sono risultati negativi, 19 sono in attesa di risposta e un solo caso ha dato esito positivo.
Si tratta di un ospite autosufficiente, di 55 anni, completamente asintomatico, che era alloggiato in un monolocale dislocato esternamente rispetto alla struttura centrale.
Per tale soggetto sono state attivate tutte le azioni previste dalle procedure e lo stesso è stato tempestivamente trasferito, tramite il Centro operativo comunale del Comune di Gubbio, presso la Casa albergo “Villa Muzi” di Città di Castello.
L’Aps continua a fornire le proprie prestazioni con scrupolo e professionalità, in stretta collaborazione con le autorità competenti e nel rispetto di quanto da esse indicato, con l’unico obiettivo di tutelare al massimo la salute degli anziani residenti nella struttura. (112)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini