Aziende, privati cittadini e associazioni hanno voluto far sentire la propria vicinanza agli operatori sanitari in questo periodo di Covid 19

1Castiglione del Lago, 21 aprile 2020 – Non si ferma la generosità dei cittadini nei confronti dei presidi della Usl Umbria 1 per affrontare al meglio l’emergenza Covid-19. Anche in questi giorni a ridosso della Pasqua sono continuate ad arrivare donazioni in favore dell’ospedale di Castiglione del Lago e dei presidi di Città della Pieve e di Passignano. Si tratta di donazioni sia in denaro che di beni. Attraverso le piattaforme on line, infatti, sono stati donati quasi 9mila euro grazie ai quali sono stati acquistati dispositivi di protezione individuale come maschere e visiere e 6 termometri timpanici che si sommano a quello donato dalla Farmacia Morettini di Pozzuolo. Altre visiere sono state poi donate dalla Agritek di Po’ Bandino e dalla Safety Point di Città della Pieve che ha aggiunto due litri di gel disinfettante. L’associazione Alice e Giovanni Bulgari, inoltre, hanno regalato ai presidi due generatori di ozono mentre la farmacia Nafissi di Castiglione del Lago ha fatto recapitare all’ospedale 300 mascherine e 24 litri di disinfettante.

L’associazione Azzurro per l’ospedale, invece, ha donato, insieme a Spi Trasimeno, Banca Valdichiana di Chiusi e Montepulciano, Mdg components, famiglia Franco Tassi, Annamaria Merola, Claudia Lisi, Arianna Mencarelli, associazione Passaparola, Rotary Club di Città della Pieve, comitato paesano Sanfatucchio e banda musicale Giuseppe Verdi, numerosi dispositivi di protezione per un valore di oltre 15mila euro (tute, caschi, mascherine di vario genere, occhiali protettivi, taniche di disinfettante).

Anche i privati cittadini hanno voluto far sentire la propria vicinanza al personale sanitario regalando, ciascuno secondo le proprie possibilità, dispositivi di sicurezza e numerosi pasti a tutto il personale. La direzione della Usl Umbria 1 ringrazia tutti i cittadini per il flusso continuo di donazioni che sta ricevendo per il personale sanitario e per i presidi ospedalieri in questo periodo di emergenza sanitaria. (143)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini