I gesti di solidarietà arrivano da aziende, associazioni e singoli cittadini

1Marsciano, 22 aprile 2020 -Sono molti i gesti di solidarietà che vedono protagonisti aziende, associazioni e privati cittadini nel sostenere l’operato del Comune e della Protezione civile a contenimento della pandemia da coronavirus. Tra le tante forme in cui questa partecipazione solidale si esprime c’è anche quella della donazione di dispositivi di protezione individuale, che si aggiunge alle donazioni economiche e di beni alimentari fatte tramite i tanti canali attivi e alla fornitura, in particolare alla Protezione civile, di materiali utili alla propria operatività Proprio in questi giorni è in distribuzione un importante quantitativo di mascherine donate da due cittadini tedeschi, Hansjörg Künzel e Elke Menzel che sono molto legati all’Italia e all’Umbria, dove hanno una residenza proprio nelle campagne marscianesi, e che hanno dato vita all’iniziativa “To Italy with love” attraverso la quale raccolgono fondi per acquistare mascherine, guanti e altro materiale sanitario, compresi respiratori, da donare alla Protezione civile che li utilizzerà laddove è più necessario. In particolare, alla Protezione civile di Marsciano sono state donate:

  • 400 mascherine di tipo FPP2 da destinare ad alcuni ospedali e presidi sanitari umbri, tra cui l’ospedale Covid-19 di Pantalla
  • 33 mascherine di tipo FPP3 che sono già state consegnate ai medici di medicina generale del comprensorio marscianese
  • 450 mascherine chirurgiche che sono in distribuzione alla popolazione e presso le residenze sanitarie assistenziali.

Mascherine per gli ospiti delle residenze protette erano state donate, nei giorni scorsi, anche da Federico Marianeschi, dell’azienda Cuv ferramenta, mentre un altro importante quantitativo, pari a circa 4.000, (anch’esse in distribuzione ad opera della Misericordia e dei volontari del Servizio civile nazionale) era stato messo a disposizione della Protezione civile da Giuseppe Pagani, che ha anche provveduto a rifornire la caserma dei Carabinieri di Marsciano. E via via sono diversi i privati e le associazioni che hanno messo a disposizione, gratuitamente, mascherine a chi ne aveva più bisogno.

“A nome della comunità di Marsciano – afferma il sindaco Francesca Mele – e di tutte le persone che potranno beneficiare di questi dispositivi, a cominciare dagli operatori che combattono in prima linea la pandemia, voglio esprimere un grazie di cuore a tutti coloro che, con le donazioni di dispositivi di protezione individuale stanno contribuendo, e lo faranno anche in futuro, a tutelare la salute pubblica e a superare questa fase emergenziale. Tanto più che siamo in vista di una fase in cui, con il graduale ritorno ad una vita lavorativa e sociale più attiva, aumenterà la richiesta di questi dispositivi di sicurezza”. (150)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini