Si tratta delle strutture di Deruta, Marsciano e Olmeto. L’acceso per i conferimenti sarà effettuato nel rispetto delle misure a tutela della salute previste dalle normative anti covid-19

1Marsciano 2 maggio 2020 – Riaprono lunedì 4 maggio i tre Centri di raccolta di Deruta, Marsciano e Olmeto gestiti da SIA e dove conferiscono i cittadini dei territori serviti dall’azienda. La riapertura, dopo la sospensione del servizio a causa dell’emergenza coronavirus, avverrà nel pieno rispetto delle normative anti covid-19 a tutela della salute di utenti e personale dipendente. Il servizio tornerà a funzionare negli stessi giorni e con gli stessi orari presenti prima della sospensione e quindi:

  • Deruta il martedì e il giovedì dalle 15.00 alle 18.00, il sabato dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00, la domenica dalle 09.00 alle 12.00
  • Marsciano (località Pettinaro) dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 13.00 e il mercoledì e il sabato dalle 14.00 alle 17.00
  • Olmeto dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 13.00.

Le regole per accedere

Il conferimento ai Centri sarà gestito per garantire tutte le misure di sicurezza necessarie e sarà consentito solo ad un utente alla volta. Per accedere è necessario dotarsi di mascherina e guanti, oltre ad esibire un documento di riconoscimento al fine di verificare la residenza (tessera Amicard o carta di identità a Deruta, codice fiscale o carta di identità a Olmeto, carta di identità a Marsciano). All’ingresso dei Centri sarà sistemato anche un dosatore, a disposizione dell’utenza, per la sanificazione delle mani che dovrà essere fatta prima delle operazioni di conferimento. All’interno della struttura dovrà sempre essere mantenuta la distanza di sicurezza, mentre nel caso si dovessero formare file di veicoli all’esterno, gli utenti sono pregati di aspettare nei rispettivi veicoli il proprio turno.

“Voglio ricordare ai cittadini – spiega il presidente Francesco Montanaro – che SIA ha introdotto, nelle scorse settimane, anche un nuovo servizio a pagamento di raccolta domiciliare dei rifiuti derivanti dal taglio dell’erba e dalle potature. Lo abbiamo fatto per venire incontro ad una esigenza di smaltimento che in questo periodo primaverile, con le lavorazioni e manutenzioni di giardini, piante e aree verdi, è divenuto sempre più pressante. Gli utenti quindi, oltre a recarsi dal 4 maggio presso i Centri di raccolta per smaltire tali rifiuti, possono anche avvalersi del nuovo servizio contattando SIA per il ritiro a domicilio. Trattandosi di un nuovo servizio è stato inevitabile prevedere un pagamento da parte dei cittadini, in quanto il suo costo non è ricompreso nella tassa che ogni anno versano”.

SIA ricorda, infine, agli utenti che devono smaltire rifiuti ingombranti che possono continuare ad avvalersi del servizio gratuito di ritiro presso il proprio domicilio, anche per evitare di sopportare il disagio di lunghe attese fuori dai Centri di raccolta. “Stiamo operando in un quadro tuttora emergenziale – conclude il presidente Francesco Montanaro – e i nuovi servizi attivati, unitamente alle misure di sicurezza introdotte per i Centri di raccolta e per tutte le attività dell’azienda, vanno nella direzione di coniugare efficienza in risposta ai bisogni degli utenti e tutela della salute pubblica. Tutti devono poter contare sulla qualità e sulla professionalità del lavoro che facciamo al servizio dei cittadini”.

  (169)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini