Mascherine e guanti obbligatori per l’accesso degli utenti alle strutture

1Città di Castello, 5 maggio 2020 – “Da mercoledì 6 maggio riapriranno i centri di raccolta dei rifiuti (isole ecologiche) gestiti da Sogepu nei comuni di Città di Castello, San Giustino, Citerna, Pietralunga, Montone e Monte Santa Maria Tiberina, dove gli utenti potranno tornare nei giorni della settimana e negli orari abituali nel rispetto delle misure di distanziamento sociale e protezione individuale già in vigore per il contenimento della diffusione del Coronavirus”. Lo annuncia l’amministratore unico Cristian Goracci, che evidenzia come “in concomitanza con l’avvio della cosiddetta fase 2 della gestione dell’emergenza da Covid-19, l’azienda recepirà le direttive impartite dal Governo con il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 26 aprile e le indicazioni dell’Auri che riguardano la garanzia dei servizi di pubblica utilità, quali la raccolta differenziata dei rifiuti, nella cui organizzazione rientra l’attività dei centri di raccolta comunali della vallata che erano chiusi al pubblico dallo scorso 13 marzo”.

A Città di Castello riapriranno il centro di raccolta di Trestina (mercoledì 6 maggio con orario 15.00-19.00) e il centro di raccolta del capoluogo in via Mascagni (giovedì 7 maggio dalle ore 9.00 alle ore 12.00), mentre continuerà a restare chiusa al pubblico l’isola ecologica di Userna.

Giovedì 7 maggio torneranno a disposizione degli utenti il centro di raccolta di Pistrino, che attualmente serve i residenti di Citerna e San Giustino (dalle 9.00 alle ore 12.00), e il centro di raccolta di Pietralunga (dalle ore 15.00 alle ore 17.00), mentre sabato 9 maggio sarà la volta delle isole ecologiche di Montone (dalle ore 8.30 alle ore 12.30) e di Monte Santa Maria Tiberina (dalle ore 10.00 alle ore 12.00).

Nei centri di raccolta comunali potrà accedere a bordo del proprio veicolo un utente alla volta, che dovrà obbligatoriamente indossare mascherina e guanti monouso. Una volta all’interno della struttura, il conferimento dei materiali (vetro, carta e cartone, imballaggi in plastica, medicinali scaduti, pile e batterie etc.) dovrà essere effettuato dallo stesso utente, che durante le operazioni dovrà mantenere una distanza di due metri dagli addetti e seguirne le indicazioni. Nel rispetto delle disposizioni per la gestione dell’emergenza da Covid-19, gli operatori di Sogepu indosseranno tutti i dispositivi di protezione personale necessari.

“Riaprire i centri di raccolta è un segnale importante di attenzione per le esigenze degli utenti, che anche in questa difficile fase di gestione dell’emergenza da Covid-19 hanno agito responsabilmente, rispettando le disposizioni in materia di conferimento dei rifiuti già in vigore e quelle che sono state introdotte a ulteriore tutela della salute pubblica”, osserva l’assessore all’Ambiente del Comune di Città di Castello Massimo Massetti, nel sottolineare come “la collaborazione dei cittadini abbia permesso in questo periodo di mantenere sostanzialmente inalterata la percentuale di raccolta differenziata nel territorio comunale tifernate e abbia consentito il regolare svolgimento dei servizi da parte degli addetti di Sogepu, ai quali va un plauso per la disponibilità e la professionalità con cui stanno gestendo il ritiro a domicilio dei materiali anche agli utenti positivi al Covid-19 e in isolamento precauzionale”.

Sogepu precisa che continueranno a essere sospesi i servizi a chiamata per il ritiro dei materiali ingombranti nei comuni di Città di Castello, San Giustino e Citerna, mentre nei comuni di Città di Castello e San Giustino continueranno a essere svolti regolarmente i servizi di raccolta a domicilio (anche su chiamata) del verde derivante dalla manutenzione di giardini e orti.

Per ogni informazione, i cittadini possono contattare Sogepu al numero verde 800.132152 e via posta elettronica all’indirizzo info@sogepu.com.

 

 

 

  (110)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini