Si appella ai cittadini: “Ho già visto una Montefalco diversa, più vissuta, più dinamica. Ma è proprio questo che mi preoccupa. Occorre essere vigili nell'interesse comune, ad avere pazienza e fiducia, ma senza illuderci”

luigi titta sindaco di montefalcoMONTEFALCO, 5maggio 2020  –  Comunicazione del sindaco Luigi Titta ai cittadini di Montefalco: “Carissimi cittadini, ho voluto attendere l’inizio di questo nuovo giorno prima di fare ulteriori comunicazioni. Il primo giorno della tanto attesa “Fase 2”, anche se poco è cambiato dalla precedente, già si è vista una Montefalco diversa, più vissuta, più dinamica. Ma è proprio questo che mi preoccupa e che deve farci riflettere, ovvero l’illusione che tutto sia passato.
Io spero tanto che così non sia, che tutti siamo convinti e determinati a continuare nel prestare ogni attenzione alle prescrizioni imposte ormai da due mesi e sempre obbligatorie: rispetto della distanza sociale, obbligo mascherina e guanti, evitare aggregazioni (anche e soprattutto in privato), evitare uscite inutili o comunque non indispensabili.

Siamo usciti dopo quasi due mesi dalla Fase 1 avendo mantenuto un grande primato, quello di essere il comune senza contagi. Certo, siamo stati sicuramente anche fortunati, ma non meno attenti e rispettosi delle tante raccomandazioni e questo dobbiamo continuare a farlo anche in questa fase dello zero contagi che è una importante carta da giocare che si aggiunge ad altre già note come: l’integrità e la bellezza del nostro territorio, la ricchezza per le tante eccellenze, la buona enogastronomia, l’arte e il grande patrimonio culturale e religioso.
Queste e tante altre devono essere le nostre carte vincenti per non perdere la grande sfida che il destino ci ha riservato e per far tornare la nostra amata Montefalco a rivivere nel più breve tempo possibile.

L’appello che faccio a mani giunte carissimi cittadini è quello del richiamo alla responsabilità, all’essere vigili nell’interesse comune, ad avere pazienza e fiducia ma senza illuderci. Un ritorno indietro sarebbe deleterio e non ce lo possiamo permettere.
Ci sono attività economiche che come programmato apriranno gradualmente il prossimo 18 maggio e 1 di giugno, ma con nuove impostazioni e regole, nulla per ora sarà come prima ma, sappiamo farne tesoro per il nostro futuro.

Questo mese sarà sicuramente decisivo non solo per le scelte future ma anche per molti settori. L’auspicio è che lo Stato-Regioni trovino sempre più l’intesa per ogni migliore strategia da mettere in atto e magari lasciando anche maggiori spazi ai tanti sindaci in campo.
Da oggi i cimiteri sono riaperti, ma anche qui occorre fare attenzione nel rispettare tutte le buone norme che ormai i decreti hanno imposto. I nostri uffici comunali al momento continuano ad essere chiusi al pubblico, ma rispondono telefonicamente ad ogni esigenza e se necessario ricevono su appuntamento, continua la consegna dei buoni spesa alla cittadinanza e lo faremo fino ad esaurimento dei fondi concessi.
Lunedì prossimo riapriremo anche il mercato al parcheggio grande, ma solo per il settore alimentare ovvero frutta, ortaggi e banco porchetta.
Io continuerò con l’informazione, grazie anche al supporto della mia Giunta, dell’intero consiglio comunale e dei nostri dipendenti ma, voi non mollate, mettiamocela tutta. Insieme ne usciremo prima”. (130)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini