Numerose le strumentazioni e i dispositivi di protezione individuale donati per far fronte all’emergenza

Ospedale di BrancaGubbio, 06 maggio 2020 – Continuano ad arrivare donazioni a favore dell’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino di Branca per aiutare il personale ad affrontare al meglio la fase dell’emergenza. In pochissimo tempo tante aziende, associazioni, privati cittadini e gruppi spontanei si sono mobilitati per regalare strumentazioni e dispositivi di sicurezza individuale al nosocomio. Per la Medicina e Pronto soccorso sono stati donati 4 ventilatori polmonari, 3 ecografi, tre carrelli per eco e connettori, quattro aghi per la biopsia e tre ecografi portatili dalla Colacem Spa, tre ecografi palmari dalla Siami Spa, 7 monitor multiparametrici dalla Cvr srl e un registratore patch Ecg dalla Logicompany 3 srl.
Alla Rianimazione, invece, la generosità dei cittadini ha fatto arrivare due pompe di infusione, una sonda cardio, una sonda transesofagea, un videolaparoscopio e un videoendoscopio donati dalla Icat Adesivi, un ecografo dalle Cementerie Barbetti, cinque cuscini posizionatori (due dalla Cereria Artigiana Eugubina,  uno dagli Amici del Bar Clementi+Classe1972 e due dal Lions di Gubbio), un ventilatore e due monitor dalla Profili umbra, quattro lampade per le postazioni di rianimazione, due monitor parametrici e un generatore di ozono portatile donati dal Lions club di Gubbio, 50 sensori digitali e 10 flotrac sensordall’Associazione Agnese Onlus

L’Avis di Gubbio con l’Associazione Diabetici Eugubini, il Cenacolo Odontoriatrico ed Euromedica con l’Associazione Slow Bike hanno donato tre disinfettori ambientali destinati alle ambulanze, mentre Damiano Picchi ha donato all’Utic un elettrocardiografo, due monitor multiparametrici  al Pronto soccorso e per la Radiologia un aspiratore di liquidi e una barella.  Mentre dalla Motette srl un emogasanalizzatore per la Cardiologia. Inoltre per il Centro di raccolta di Branca è stato donato dall’ Avis di Gubbio un termometro digitale ad infrarossi.

Numerose sono state anche le donazioni di dispositivi di sicurezza individuale e di gel disinfettante che sono state donate dal Lions Club di Gubbio, dall’impresa Minelli Gioacchino, dall’Ente Giochi delle Porte di Gualdo Tadino, dal Comune di Gualdo Tadino , dal Comune di Gubbio, dall’Azienda Icat di Fossato di Vico, dall’Associazione Eugubina Lotta contro il cancro AELC, dall’Associazione Gubbio solidale ADA, da Damiano Picchi, dall’Associazione L’impegno di Gubbio, da Patrizia Lucarini, da Luigi Panfili, Andrea Cecchetti, Cecilia Panfili, Francesco Panfili, Martina Lupatelli, Anna Farinacci, Primo Lupatelli, Andrea Panfili, Sabrina Piergentili,  dalla Saci Professional di Santa Maria degli Angeli, dall’azienda Argentina srldi Padule, dall’azienda Gubbio Produce Service srl, dalla Ceb Impianti di Gubbio, dall’Associazione giovanile Castel d’Alfiolo, dalla Festa d’autunno di Valfabbrica, da Lorella Carletti, dall’Atletico Gualdo Fossato, da Casagrande Francesco/Maxi-Coal di Gubbio, dall’ Azienda Bartolini Stufe di Spello, dall’associazione Cacciatori (tramite Mario Francioni) e dalla classe 1972 (tramite Paola Nuti), dall’Unitalsi di Gualdo Tadino e dalla dottoressa Susanna Filistauri.

La direzione della Usl Umbria 1 ringrazia tutti i cittadini per il flusso continuo di donazioni che sta ricevendo per il personale sanitario e per i presidi ospedalieri in questo periodo di emergenza sanitaria. (141)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini