1Assisi, 13 maggio 2020 – Dal 4 maggio siamo entrati nella Fase 2 e le ultime regole stabiliscono cosa si può fare e cosa non si può ancora fare. Restano intatte le raccomandazioni a limitare gli spostamenti e ad adottare tutte le precauzioni per contenere il rischio di contagio da coronavirus, dalle misure igienico-sanitarie alla obbligatorietà dell’uso di mascherine e guanti (nei luoghi chiusi accessibili al pubblico), al distanziamento di almeno un metro tra le persone.  Il Comune di Assisi ha allestito uno spazio sul sito ufficiale dove inserire una serie di informazioni utili per la cittadinanza come l’elenco degli esercizi di generi alimentari, come bar, ristoranti, aziende agricole, che effettuano la consegna a domicilio o garantiscono il servizio di asporto, o anche entrambi.

Per gli esercizi commerciali, cliccando sull’indirizzo www.comune.assisi.pg.it in home page c’è la notizia   “Consegna a domicilio e/o servizio di asporto” , quindi il modulo per segnalare il tipo di servizio che si intende (o è già in funzione) garantire alla cittadinanza, modulo che una volta compilato va inviato tramite email all’indirizzo commercio@comune.assisi.pg.it.

Per i cittadini è pubblicato l’elenco di tutte le attività commerciali che aderiscono con i relativi recapiti per un contatto immediato.  L’elenco degli esercenti viene costantemente aggiornato con le nuove adesioni.

“L’iniziativa – ha spiegato il vice sindaco Valter Stoppini che ha la delega al commercio – vuole essere un modo per aiutare i commercianti e gli imprenditori a comunicare il più possibile la decisione di aver ripreso l’attività, una sorta di vetrina virtuale, e nello stesso tempo uno strumento utile, di servizio, ai cittadini che nel limitare gli spostamenti possono affidarsi al sito per conoscere quali locali sono aperti per i due tipi di prestazioni”.

 

 

  (82)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini