1Perugia 14 maggio 2020 – Poste Italiane ha concesso oggi in comodato d’uso gratuito all’amministrazione comunale di Vallo di Nera (PG) due POS con commissioni di accettazione gratuita per tutte le carte aziendali. Poste Italiane è impegnata da tempo in un percorso di trasformazione digitale che le ha consentito di raggiungere importanti obiettivi di modernizzazione dell’infrastruttura e dei servizi offerti. Nel corso degli ultimi anni, l’Azienda ha puntato sulle piattaforme tecnologiche più importanti, come confermato dal recente accordo con Microsoft, per migliorare produttività e collaborazione, oltre a rinnovare la rete dell’ecosistema di servizi offerti a vantaggio del mercato, diventando un esempio virtuoso nel panorama italiano di trasformazione digitale.

L’intervento di Vallo di Nera è parte del programma dei nuovi impegni per i Comuni italiani con meno di 5mila abitanti ricordato dall’Amministratore Delegato, Matteo Del Fante, in occasione della seconda edizione “Sindaci d’Italia” del 28 ottobre scorso a Roma, ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. La realizzazione di tali impegni è consultabile sul portale web www.posteitaliane.it/piccoli-comuni.

“Ringrazio Poste Italiane per la preziosa attenzione rivolta a Vallo di Nera e più in generale ai piccoli Comuni d’Italia. Attraverso la disponibilità di servizi fino a qualche tempo fa impensabili per le zone di montagna e per i centri meno popolati, Poste sta interpretando a livello nazionale un nuovo corso che rivaluta concretamente il valore dei territori e ne riconosce dignità e potenzialità” – ha dichiarato il sindaco Agnese Benedetti esprimendo la sua soddisfazione per questa iniziativa che segna una nuova tappa nel dialogo e nel confronto e avvicina ancora di più Poste Italiane al territorio, lungo un percorso fatto di impegni reali, investimenti e opportunità concrete, al servizio della crescita economica e sociale del Paese.

L’iniziativa è coerente con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese. (165)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini