1Città di Castello, 15 maggio 2020 – Con il lento e graduale ritorno alla normalità, riemergono fenomenologie tristemente ricorrenti e connesso all’uso delle sostanze stupefacenti. Per tal motivo, nella giornata di ieri, nell’ambito di servizi dedicati a cercare di arginarne il consumo, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM della Compagnia di Città di Castello, hanno deferito in stato di libertà una 35enne, resasi responsabile del delitto di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

La donna, di origini nordafricane ma trapiantata ormai da molti anni nel capoluogo tifernate, da alcuni giorni era rientrata nelle attenzioni dei Militari che, controllatala in pieno centro storico mentre si spostava con i figli minori, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, è stata trovata in possesso di 6 dosi di cocaina. Lo stupefacente, in singole confezioni termosaldate ed abilmente nascosto nella biancheria intima è stato quindi sequestrato. La 35enne è stata deferita alla Procura della Repubblica di Perugia; per lei si aprirà un processo che, sebbene nella fattispecie della lieve entità, potrebbe portare fino ad un massimo di 4 anni di reclusione.

Nelle stesse ore, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM, invece, hanno segnalato alla Prefettura di Perugia, quale assuntore di sostanze stupefacenti, un 37enne straniero. L’uomo, abitante nella vicina provincia di Arezzo, è stato controllato mentre transitava con la sua autovettura nella zona sud della città, venendo trovato in possesso di una dose di cocaina. (174)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini