1Terni, 15 maggio 2020 – Incrementato il personale sanitario per la gestione dell’emergenza Covid-19, l’Azienda ospedaliera di Terni sta portando avanti numerose altre procedure per l’assunzione di decine di dirigenti medici e altre figure professionali sanitarie, mentre si avvia alla conclusione anche il processo di stabilizzazione dei precari. “Il potenziamento dell’organico – spiega il direttore amministrativo Sabrina Socci (nella foto)–   rimane una priorità per il Santa Maria di Terni che, oltre ad essere una azienda ospedaliera ad alta specializzazione funge anche da ospedale di comunità per la città e in questa fase 2 dovrà riorganizzarsi per garantire la progressiva riattivazione di tutte le prestazioni sanitarie”.

2Avvisi e concorsi pubblici in corso. “La macchina amministrativa dell’Azienda ospedaliera di Terni non si è mai fermata e oltre al reclutamento collegato all’emergenza COVID-19, – precisa il direttore amministrativo –   stiamo portando avanti numerose procedure per il potenziamento dell’organico. Attualmente sono in corso di espletamento avvisi pubblici per incarichi a tempo determinato di dirigente medico in gastroenterologia, urologia e chirurgia generale, un avviso di mobilità per 1 dirigente medico in medicina nucleare, e concorsi pubblici per 9 dirigenti medici (2 in ostetricia e ginecologia, 1 in anatomia patologica, 1 in cardiologia, 2 in radiodiagnostica, 3 in neuroradiologia) e 2 dirigenti farmacisti. Non dimentichiamo poi che, con circa novemila domande arrivate al 30 aprile, è in corso anche la procedura concorsuale congiunta con la USL Umbria 2 per l’assunzione di 325  infermieri, di cui 27 presso la nostra azienda, e un’altra procedura congiunta sarà presto indetta per reclutare tecnici sanitari di radiologia medica”.

L’emergenza in corso. Per quanto riguarda questa particolare fase della pandemia, grazie alle disposizioni normative che consentivano l’incremento di personale sanitario per far fronte all’emergenza, l’Azienda ha provveduto all’assunzione a tempo determinato di 10 infermieri, 2 operatori socio sanitari e 3 tecnici sanitari di laboratorio biomedico mediante l’utilizzo di graduatorie in corso di validità. Inoltre sono stati indetti avvisi pubblici per il conferimento di incarichi libero professionali e di collaborazione coordinata e continuativa ai sensi dell’art. 1 del DL 14/2020, che hanno consentito il reclutamento, per tutta la durata dello stato emergenziale, di 14 dirigenti medici  specialisti e in formazione specialistica (7 a Malattie Apparato Respiratorio Covid,  3 a Malattie infettive,  2 all’Anestesia e Rianimazione,  1 all’Immunoematologia e Trasfusionale e 1 alla task force), 2 dirigenti farmacisti, 3 psicologi, 5 tecnici di laboratorio biomedico e 2 fisioterapisti. Ai sensi dell’art. 2 del medesimo decreto, inoltre, è già stato espletato un avviso pubblico per medici anestesisti rianimatori, per la durata massima di un anno,  e sono in corso di espletamento altri avvisi per dirigenti farmacisti e per dirigenti medici di varie discipline (malattie apparato respiratorio, malattie infettive, medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza, igiene, epidemiologia e sanità pubblica, fisiatria).

La stabilizzazione. Intanto, si sta concludendo anche la fase di stabilizzazione del personale precario ai sensi dell’art. 20 c.1 del Decreto Legislativo n. 75/17 così come modificato dalla Legge di Bilancio 2020. Infatti in attuazione dell’accordo tra la Regione Umbria e le organizzazioni sindacali di categoria, l’Azienda ospedaliera di Terni con decorrenza 2 aprile ha proceduto alla stabilizzazione a tempo indeterminato di 50 precari e di questi 12 sono nuove assunzioni (9 infermieri e 3 Oss) che stanno prendendo servizio in questi giorni. Entro il 31 dicembre altre 33 unità saranno stabilizzate. (158)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini