Durante i controlli dopo l’apertura, sono stati anche sanzionati per aver violato il divieto anti-assembramento

QUESTURA copiaTerni, 20 maggio 2020 – Oltre mille controlli e 3 giovani denunciati, per aver preso parte ad una rissa presso Porta Sant’Angelo, è il bilancio dei controlli effettuati dalle pattuglie della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Terni, all’indomani del riavvio di numerose attività commerciali. Per i tre giovani sono scattate anche le sanzioni amministrative di 400 euro previste per il divieto di assembramento.Le situazioni critiche hanno riguardato soprattutto le zone di raduno di giovani, i quali non sempre hanno rispettato le norme che dettano le condotte personali necessarie al contenimento del virus.

Sul punto, tutte le specialità della Polizia di Stato hanno provveduto a distribuire volantini informativi con hashtag “unopertuttituttiperuno”, realizzati proprio per indirizzare i cittadini su comportamenti responsabili che rappresentano l’unica vera difesa in questa fase in cui la città si sta ripopolando.

 

 

 

  (110)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini