1CITTA’ DI CASTELLO, 28 maggio 2020 – Sin dal pensionamento del Luogotenente C.S. Michele Ursi, già Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Città di Castello, che dopo 35 anni di servizio a dicembre dello scorso anno era stato collocato in quiescenza, il Luogotenente C.S. Paolo Belardi Dottorini era subentrato nel prestigioso incarico di Comandante quale ispettore più anziano del Reparto. Adesso, dopo alcuni mesi, è arrivata l’ufficializzazione dell’incarico quale Comandante titolare del Nucleo Operativo e Radiomobile, funzione centrale nelle dinamiche della Compagnia dei Carabinieri, con responsabilità sull’Aliquota Operativa, l’Aliquota Radiomobile e la Centrale Operativa. Paolo Belardi Dottorini, in servizio nel capoluogo tifernate dal 2002, si è arruolato nell’Arma dei carabinieri nel 1985, cominciando la sua carriera da Carabiniere presso il Battaglione dei Carabinieri di Napoli Secondigliano. Passato attraverso numerosi incarichi quale sottufficiale alle Stazioni di Macchiareddu in provincia di Cagliari, Nebida e Lanusei in provincia di Nuoro, si è fatto apprezzare per le sue qualità umane e professionali anche presso le Aliquote Radiomobile di Sansepolcro ed Arezzo, ove ha anche retto l’incarico di Comandante dell’Aliquota. Giunto infine nel 2002 all’Aliquota Operativa del NORM della Compagnia di Citta di Castello, dopo alcuni anni di servizio svolti presso le Stazioni di Umbertide e Citta di Castello.

Sposato e padre di due figli, nei suoi anni all’Aliquota Operativa del NORM si è dedicato in particolare con particolare profitto al contrasto dei delitti contro il patrimonio, ricevendo ben 4 encomi dal Comandante della Legione, per brillanti operazioni portate a termine con decine di arresti di appartenenti a sodalizi dediti ai furti ed alla ricettazione.

A lui l’augurio di un buon lavoro. (88)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini