1Perugia, 30 maggio 2020 – Il consiglio direttivo della Pro Ponte, dopo alcune riunioni attraverso i canali social, si è concessa una serata cui è stato dato il nome di “pizzata”, rispettando, ovviamente il “distanziamento fisico” suggerito dai decreti ministeriali, chiamato impropriamente da questi: “distanziamento sociale” che letteralmente è tutt’altra cosa. E’ stata anche una “pizzata” di lavoro con uno scambio di idee tra i vari gruppi operativi e di solidarietà con il “RistoPizzaPub il Nostrano” di via dei Loggi da sempre vicino alla Pro Ponte nelle iniziative ricreative, sportive e culturali promosse dall’associazione presieduta da Antonello Palmerini. Dopo la lunga chiusura del locale la Pro Ponte è voluta stare, per una sera, accanto a Luca, il titolare, e al suo qualificato e gentilissimo personale di cucina e di sala.

E’ stata anche l’occasione per regalare a Luca una delle simpatiche mascherine dipinte dal maestro Peppe Fioroni sul modello realizzato dalle “signore” del consiglio direttivo della Pro Ponte e da una serie di “amici” fornitori di tessuto ed elastico. Luca si è emozionato per il gentile pensiero e per la numerosa presenza di amici, comunque abituali frequentatori del locale che si trova proprio a 100 metri dalla sede Pro Ponte in via Tramontani.

I prossimi consigli direttivi saranno itineranti nei ristoranti di Ponte San Giovanni. (86)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini