Dal Salvadanaio della Salute e dalla Croce Rossa, sono state installate in via 1° maggio due tensostrutture a supporto delle attività connesse all’emergenza Covid -19 per tamponi rinofaringei, triage e misurazione della temperatura

1AMELIA, 15 giugno 2020 – Ennesima iniziativa di vicinanza alle strutture sanitarie dell’Azienda Usl Umbria 2 e di impegno sociale da parte dei rappresentanti dell’associazione “Salvadanaio della Salute”, dopo la raccolta fondi sostenuta da associazioni, Pro Loco e privati cittadini del comprensorio Amerino per fronteggiare l’emergenza sanitaria e la consegna di dispositivi di protezione individuale al personale (tute e mascherine) e quattro termoscanner. Da alcuni giorni, presso il Centro di Salute di Amelia in via 1° maggio, sono state installate due tensostrutture a supporto delle attività   connesse all’emergenza Covid -19 destinate rispettivamente all’esecuzione dei tamponi rinofaringei e per i cittadini che devono eseguire il triage e la misurazione della temperatura prima di accedere nella struttura. Ciò è stato possibile grazie alla sensibilità dell’Associazione Salvadanaio della Salute, nata ad Amelia nel 2004 per volontà di 15 associazioni amerine e impegnate, attraverso numerose iniziative e il coinvolgimento di cittadini, imprese del territorio e Pro Loco, a fornire un contributo attivo alla città per il potenziamento dei servizi sanitari di prevenzione e cura.

A ciò si affianca l’iniziativa della sezione di Avigliano Umbro della Croce Rossa Italiana che si è messa a disposizione, con sollecitudine e con la professionalità dei propri volontari, per installare una roulotte nell’area antistante il Centro di Salute di Amelia, dove viene eseguito il triage e altre attività necessarie in questa fase emergenziale. Il commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2 dr. Massimo De Fino insieme alla direzione strategica e al direttore del distretto di Narni e Amelia dr. Giorgio Sensini ha rivoto un sentito ringraziamento sia al Salvadanaio della Salute che alla CRI di Avigliano Umbro per la sensibilità   dimostrata e per la tempestività con la quale sono state trovate le soluzioni volte a garantire   l’accesso in sicurezza nella struttura sanitaria di via 1° maggio.

“Si tratta – ha dichiarato il manager sanitario – di una ulteriore conferma del prezioso contributo che il volontariato sociale mette a disposizione della Comunità tutta e di quanto sia importante unire le energie per fronteggiare situazioni critiche e di emergenza.

 

 

Amelia, 15 giugno 2020 (208)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini