Il borgo umbro ha celebrato la festività religiosa unendosi al progetto di Infioritalia. “Vicini con il cuore e con i fiori”

1Paciano, 15 giugno 2020 – Lo stesso tappeto floreale riprodotto in diciassette diverse località. Anche Paciano, con il suo Gruppo di infioratori, ha partecipato all’iniziativa di Infioritalia (di cui è socia) dal titolo “Un solo corpus”. Nella festività del Corpus Domini, che si è celebrata domenica scorsa, gli infioratori non hanno voluto rinunciare all’appuntamento più atteso dell’anno. “Questo è un periodo in cui dobbiamo stare lontani per mantenere le distanze di sicurezza per la pandemia che ha colpito tutto il mondo – spiegano da Paciano -. In quest’anno particolare, in cui sono state introdotte rigide regole, anche la festività del Corpus Domini ha assunto un sapore diverso, ma i nostri infioratori italiani, insieme agli amici polacchi, anche se distanti fisicamente, sono stati vicini con il cuore e con i fiori”.

2“Siamo lontani ma comunque vicini” è stato infatti lo slogan del progetto “Un solo corpus” a cui ha preso parte anche il Gruppo pacianese insieme ad una quindicina di altre località italiana e alla città polacca di Spycimierz. Un bozzetto unico rappresentato da pezzi di puzzle che però si possono unire in un unico disegno. Nel piccolo borgo umbro il bozzetto è stato realizzato con il concorso di poche persone munite di mascherine che si sono alternate per mantenere il distanziamento sociale, “speranzosi – riferiscono – che il prossimo anno si possa tornare a fare l’infiorata del Corpus Domini con la partecipazione di tutto il paese e con la processione solenne”.

  (128)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini