Riservati ai piccoli dai 3 ai 5 anni. Assessore Guerrieri: “Importante opportunità di socializzazione per i più piccoli, favorite le attività all’aria aperta”

1San Giustino, 21 giugno 2020 – Il Comune di San Giustino ha messo a punto un piano operativo per garantire, in questa estate 2020 segnata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, attività di aggregazione, educative e ludiche per i bambini dai 3 ai 5 anni. Dal 29 giugno al 7 agosto sarà attivo il centro estivo “L’Isola che non c’è”, seguito da ASAD con l’utilizzo di operatrici professionali e suddiviso in due sedi, San Giustino e Selci-Lama. “Nonostante le difficoltà dovute all’urgenza e alle problematiche nell’organizzazione – spiega l’assessore con delega alle politiche sociali Andrea Guerrieri – come amministrazione comunale ci siamo impegnati per ampliare l’offerta dei centri estivi e garantire uno spazio di socializzazione in piena sicurezza anche per i più piccoli. Già dal 15 giugno sono stati attivati i centri estivi grazie al vivacissimo tessuto del privato sociale e dell’associazionismo sportivo che da sempre contraddistingue la nostra comunità. L’attivazione di questo ulteriore servizio è volto sia a sostenere le famiglie, che con la piena ripresa delle attività lavorative non hanno possibilità di seguire i propri figli, sia i bambini, per concedere loro un importante spazio di aggregazione e socializzazione, dopo mesi di sospensione delle attività educative e ludiche dovute al lockdown”.

L'Assessore Andrea Guerrieri

L’Assessore Andrea Guerrieri

Durante le sei settimane l’orario di svolgimento del servizio sarà dalle 8.00 alle 13.00 dal lunedì al venerdì. Tutte le informazioni riguardanti il progetto educativo e le sue modalità di svolgimento, oltreché la relativa modulistica per presentare la domanda di iscrizione, sono disponibili nel sito www.comune.sangiustino.pg.it. Le domande potranno essere presentate fino al 25 giugno all’indirizzo di posta elettronica comune.sangiustino@postacert.umbria.it oppure consegnate a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune. Nel modulo di iscrizione è possibile indicare la scelta della sede dove frequentare il centro estivo e l’ordine di preferenza del turno di svolgimento fra i tre disponibili.

  (144)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini