1GUARDEA, 22 giugno 220 – Hanno riaperto anche a Guardea le aree gioco riservate ai bambini e agli adolescenti di età da 0 a 17 anni. Un’ordinanza del sindaco Giampiero Lattanzi stabilisce l’obbligo di accompagnamento, ove necessario, da parte di un genitore o di un altro adulto responsabile. Sempre l’ordinanza prevede l’accessibilità limitata esclusivamente dalla necessità di non produrre assembramenti e di garantire il distanziamento fisico previsto dalla normativa vigente nell’area interessata e stabilisce compiti specifici per il gestore. Tra questi il disporre la manutenzione ordinaria dello spazio eseguendo controlli periodici dello stato delle diverse attrezzature presenti, la pulizia periodica approfondita delle superfici più toccate, con detergente neutro e il posizionamento di cartelli informativi all’ingresso delle aree verdi e delle aree gioco rispetto ai comportamenti corretti da tenere. Sempre i gestori devono poi individuare specifiche responsabilità del genitore o dell’accompagnatore che deve attuare modalità di accompagnamento diretto del bambino o dell’adolescente, con particolare riguardo ai bambini nei primi 3 anni di vita e ai soggetti con patologie di neuropsichiatria infantile, fragilità, cronicità.

In particolare in caso di bambini da 0 a 3 anni bisogna utilizzare una carrozzina, un passeggino o similari, oppure, se il bambino è in grado di deambulare autonomamente, garantire il controllo diretto da parte dell’adulto accompagnatore. In caso di bambini o adolescenti da 0 a 17 anni con patologie Npi, fragilità, cronicità, occorre garantire la presenza di un adulto accompagnatore. (89)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini