A Fontivegge ha avvicinato alcune persone in attesa dell’arrivo del treno e, mediante intimazione di minacce con un coltello,ha tentato di asportargli quanto in loro possesso

1Perugia, 23 giugno 2020 – L’Arma dei Carabinieri di Perugia, al fine di fronteggiare la recrudescenza dei fenomeni criminali che ha interessato la città, in particolare nei pressi del quartiere di Fontivegge, ha predisposto un massiccio dispositivo di rafforzamento dei servizi di controllo del territorio, finalizzato al contrasto delle forme di illegalità che destano maggiore allarme sociale e, in particolare, dei reati predatori. I militari della Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Perugia, infatti, nelle ultimissime ore, durante l’espletamento di un servizio perlustrativo, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di tentata rapina, un 29enne cittadino gambiano, irregolare sul territorio nazionale, disoccupato, già noto alle cronache giudiziarie locali. In particolare, il soggetto, nei pressi della stazione ferroviaria di Perugia – Fontivegge, ha avvicinato alcune persone in attesa dell’arrivo del treno e, mediante intimazione di minacce, aggravate dall’utilizzo di un coltello, ha tentato di asportargli quanto in loro possesso; il tempestivo intervento dei militari dell’Arma, impegnati nei paraggi, ha poi consentito di immobilizzare l’uomo e trarlo in arresto.

Inoltre il medesimo è stato deferito per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, porto abusivo di armi od oggetti atti a offendere e per violazione della normativa sull’immigrazione poiché, ad esito di perquisizione personale e dei successivi accertamenti:

  • è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, nonché di 7 involucri termosaldati contenenti, complessivamente, grammi 15 circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana; il tutto, sottoposto a sequestro;
  • è risultato inottemperante all’ordine di espulsione dal territorio nazionale emesso, dal Questore di Frosinone, in data 26 settembre 2018.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Perugia – Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. (129)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini