Sabato 4 luglio, ore 21"LA PIANESSA" omaggio ad Alberto Savinio. Lucia Poli sarà protagonista di un recital tragicomico omaggio ad Alberto Savinio. La grande attrice fiorentina sarà in scena con il pianoforte di Marco Scolastra
Lucia Poli sabato a Foligno

Lucia Poli sabato a Foligno

Foligno, 1 luglio 2020 – Con la ripresa della Stagione concertistica gli Amici della Musica giocano la carta del surreale. E per farlo ai affidano ad una delle voci più celebri del teatro italiano, la straordinaria Lucia Poli. In programma sabato 4 luglio ore 21, Auditorium San Domenico, “La Pianessa”, recital di parole e musica, giunge a Foligno dopo il debutto romano – grande successo – del febbraio scorso al Teatro Piccolo Eliseo nella stagione della Iuc, Istituzione Universitaria dei Concerti. Un avvincente monologo che vedrà accanto alla celebre attrice il pianista Marco Scolastra. L’opera, divertente e raffinata, è un omaggio al genio poliedrico di Alberto Savinio (Atene, 1891 – Roma, 1952) – pseudonimo di Andrea de Chirico, fratello minore del pittore Giorgio de Chirico – e porta in scena alcuni racconti che l’autore dedicò al pianoforte, come “La Pianessa”, (da “Tutta la vita”), “Vecchio pianoforte” (da Achille innamorato”), “Pianista bianco” (da “La famiglia Mastinu”), con ritratto finale di Isadora Duncan. Non solo. Di Savinio, audacissimo e folgorante compositore, sono anche parte delle musiche dello spettacolo, proposte insieme a quelle di altri autori, alcuni citati nei racconti: Rossini, Mozart, Cage, Chopin, Paderewski, Chopin. Da un’idea di Marco Scolastra, la drammaturgia, curata dalla Poli, si è avvalsa della consulenza del prof. Alessandro Tinterri, maggiore esperto e curatore delle opere di Savinio per Adelphi.

Alle prese per la prima volta con la scrittura del celebre scrittore, “Solo mio fratello Paolo e Valeria Moriconi hanno osato confrontarsi con i testi del più sofisticato e trascurato autore del ‘900 italiano”, l’attrice fiorentina sarà straordinaria interprete tra le parole e la musica, funambolica affabulatrice, elegante e divertita dai racconti tragicomici, a cominciare da “La Pianessa”. Giusto per capire l’atmosfera. Una vecchia zitella si prende un pianoforte, ma poi scoprirà che è femmina, trovando la casa invasa da tanti pianofortini nati nella notte. Ed è solo l’inizio!

 

Data la contenuta disponibilità dei posti dovuta alle misure antiCovid, è necessaria prenotazione, per abbonati e non (info@amicimusicafoligno.it o chiamare 347 4515094).

 

  (85)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini