I lavori sono iniziati lo scorso 8 giugno e termineranno entro la fine dell’anno. Finanziamento europeo di oltre 650.000 euro

1Spoleto,  6 luglio 2020 –  Sistemazione di tre stabili e riqualificazione di alcuni punti di interesse e percorsi escursionistici: sono questi gli interventi che, dallo scorso 8 giugno, stanno interessando l’area di Monteluco. Finanziati attraverso il Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014-2020 (misura 7 – sottomisura 7.5) per un importo di € 666.120,00, i lavori in queste settimane stanno interessando il recupero dell’edificio dell’ex tiro a volo (sarà un rifugio per le attività collegate a “Natura 2000”, ossia la rete dei Siti di Interesse Comunitario – SIC di cui Monteluco è parte) e la riqualificazione di uno dei sentieri che collegano a Spoleto. Le risorse ottenute dal Comune di Spoleto permetteranno anche la riqualificazione dell’ex centro visite del WWF, in prossimità del Bosco Sacro e dell’edificio adiacente al campo di basket (ex spogliatoio) nel prato grande: entrambi saranno adibiti ad area di sosta e ristoro per gli escursionisti. Non solo. I lavori, che dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2020, riguarderanno anche la realizzazione del collegamento dell’Ippovia regionale con la Valnerina passando da Spoleto, le attività di promozione e informazione sul turismo outdoor relativamente al patrimonio naturalistico e storico culturale della montagna tra Spoleto e Ferentillo e la riqualificazione dei vari percorsi escursionistici che collegano Spoleto a Monteluco e Montebibico con Ferentilllo.

Si tratta di una serie di interventi che, da una parte, ci danno l’opportunità di riqualificare e recuperare alcuni edifici che hanno bisogno di essere rifunzionalizzati dopo i tanti anni di incuria – sono state le parole dell’assessore all’ambiente Maria Rita Zengonie, dall’altra, di intervenire per migliorare l’esperienza turistica di sportivi ed escursionisti che decidono di venire a scoprire le nostre montagne e, in particolare, Monteluco. Chiaramente tutto questo è stato possibile grazie all’impegno e alla capacità progettuale degli uffici competenti, che hanno lavorato con grande professionalità per raggiungere questo risultato”.

 Prima dell’avvio dei lavori il Comune di Spoleto ha condiviso con la Pro Loco di Monteluco ed i titolari delle strutture ricettive e commerciali della zona il cronoprogramma degli interventi, per limitare i disagi legati alle diverse attività previste.

 

 

  (165)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini