1Gualdo Tadino, 16 luglio 2020 – Ci saranno anche alcuni ragazzi della città di Gualdo Tadino nell’edizione speciale di Ciak Junior 2020, che racconta i 30 anni del progetto e di come i giovani abbiano vissuto il lockdown che andrà in onda da domenica 19 luglio alle ore 9.00 su Canale 5 per quattro appuntamenti domenicali. A distanza di due anni, dunque, tornano sugli schermi Mediaset alcuni studenti della ex classe 5° A della Primaria Tittarelli (anno 2018), che avevano partecipato al concorso cinematografico Internazionale Ciak Junior 2018 portando Gualdo Tadino alla ribalta nazionale con il cortometraggio “VINCENTI”. In tempi critici come quelli attuali Ciak Junior non si è voluto comunque fermare e ha deciso di organizzare un’edizione speciale del programma realizzata in piena emergenza sanitaria Covid-19. Ciak Junior ha da sempre voluto lasciare spazio ai giovani per raccontarsi e quest’anno lo farà raccontando i 30 anni del progetto e come gli adolescenti hanno vissuto il lockdown. Quattro puntate speciale, ognuna caratterizzata da un tema, dove rivedere i film realizzati nelle precedenti edizioni e ascoltare ricordi e aneddoti dai giovani protagonisti raggiunti via zoom da Sergio e Francesco Manfio. Appuntamento da domenica 19 luglio alle ore 9.00 su Canale 5 e su Mediaset Play. Gualdo Tadino torna così di nuovo protagonista (*ad oggi non si sa in quale delle quattro puntate andranno in onda gli studenti gualdesi).

Cosa è Ciak Junior

Ideato da Gruppo Alcuni nel 1989, il progetto vuole spiegare ai giovani come nasce un prodotto audiovisivo – in questo caso un cortometraggio di una decina di minuti – facendoli partecipare attivamente a tutte le fasi produttive, dalla scrittura del soggetto fino alle riprese.

Ad oggi sono stati girati oltre 500 film in 28 paesi del mondo alla cui realizzazione hanno partecipato centinaia di classi e migliaia di giovani studenti.

I soggetti che ogni anno arrivano alla Segreteria di Ciak Junior costituiscono un formidabile archivio del “sentire” dei ragazzi di oggi. I corti di Ciak Junior parlano infatti dei giovani autori e dei problemi grandi e piccoli che li circondano: dalla scuola alla famiglia, dallo sport alla droga, dall’handicap all’amicizia.

Giunto alla 31.ma edizione, Ciak Junior si propone di avvicinare i giovani al linguaggio delle immagini in movimento, diventando un valido strumento a disposizione degli insegnanti e degli operatori per sviluppare un percorso di educazione all’immagine.

Sono migliaia i ragazzi di tutto il mondo che, in questi anni, hanno vissuto l’incredibile esperienza di realizzare un film e partecipare al Festival e tra questi nel 2018 a Jesolo c’erano anche gli studenti gualdesi della Primaria Tittarelli con il cortometraggio “Vincenti”. (93)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini