1Foligno, 17 luglio 2020 – Nasce il progetto “La scuola del fiume” da un’iniziativa dell’assessorato alle politiche sociali con la collaborazione dell’ente Consorzio Bonifica, dei laboratori estivi comunali, delle associazioni di pesca sportiva, di Tardioli Pesca e Orvis, di Legambiente e del centro sociale di Sportella Marini e grazie ai tanti appassionati dei fiumi del bacino idrografico del Topino. Ne dà notizia l’assessore Agostino Cetorelli. “Oggi, venerdì 17 luglio, alle 9,30 presso i locali del centro sociale di Sportella Marini ci sarà il primo appuntamento, rende noto Cetorelli. Circa 40 bambini si ritroveranno per imparare la vita dell’ecosistema fluviale, conoscere i pesci e gli altri esseri viventi che lo abitano e sperimentare la pratica della pesca sportiva. Saranno insegnati loro gli aspetti biologici che mantengono in vita l’ecosistema fluviale con una prima parte teorica. Poi le associazioni di pesca li accompagneranno presso i laghi del parco Hoffman dove potranno sperimentare la pratica di uno sport sano all’aria aperta. In un momento in cui i nostri fiumi e laghi soffrono la scarsità d’acqua intendiamo accendere, insieme al collega Decio Barili, i riflettori sull’importanza della risorsa idrica sia dal punto di vista educativo, sia sul piano concreto. La sopravvivenza di un delicato ecosistema vitale sotto ogni punto di vista, se sarà curato e ripristinato nella sua integrità, potrà rappresentare un volano per lo sviluppo del territorio”. (109)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini