E' un 25enne originario dell’Ucraina. Aveva con se anche un bilancino di precisione e circa 2.500,00 Euro in contanti,

1Spoleto, 22 luglio 2020 – Un mercato ambulante, perfettamente attrezzato per lo spaccio al dettaglio di varie tipologie di sostanze stupefacenti, gestito da un ragazzo originario dell’Ucraina: questo è quanto scoperto dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Spoleto. I fatti risalgono ad appena due sere fa, quando i militari – operando nell’ambito di un più vasto piano volto ad un capillare controllo del territorio – procedono al fermo ed al controllo di un ragazzo notato aggirarsi in una delle strade secondarie appena fuori dal centro storico della città. Non appena fermato il 25enne si è mostrato nervoso ed impacciato, così che, a seguito di un più approfondito controllo, è stato trovato in possesso di oltre 160 grammi di MARIJUANA e di circa 30 grammi di HASHISH, in parte già suddivisi in dosi. E come se non bastasse il ragazzo aveva con se anche un bilancino di precisione e circa 2.500,00 Euro in contanti, frutto – verosimilmente – proprio dell’attività di spaccio.

A casa del ragazzo i Carabinieri hanno poi trovato un secondo bilancino di precisione, mentre all’interno dell’autovettura vi erano altri 2.000,00 euro circa, sempre in contanti. Probabilmente la vendita della droga rinvenuta avrebbe fruttato al malcapitato “pusher” una cifra molto vicina a quella trovata nella sua disponibilità e – naturalmente – posta in sequestro. Per il ragazzo, incensurato e residente a Spoleto da diversi anni, è scattato immediatamente l’arresto, già convalidato dal Tribunale di Spoleto con contestuale applicazione di misure cautelari limitative della libertà personale. L’attività di monitoraggio del territorio così come delle dinamiche criminali che su questo si sviluppano è obiettivo costantemente perseguito, a tutti i livelli, (134)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini