POLIZIA 001Terni, 6 agosto 2020 – Un’auto con targa rumena e con a bordo tre persone è stata notata ieri dalla Polizia di Stato di Terni in via del Lanificio, in una zona residenziale; gli agenti della Squadra Volante, l’hanno fermata ed hanno controllato le due donne ed un uomo a bordo. Dai controlli in banca dati, è emerso che tutti e tre, con un’età da 50 a 60 anni e provenienti da un campo nomadi di Roma, avevano una lunga lista di precedenti penali per reati contro il patrimonio e nessun motivo valido per trovarsi a Terni. Sono stati muniti di Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno a Terni per tre anni. Sempre in tema di attività di prevenzione e contrasto ai reati predatori, in particolare furti in appartamento, la Squadra Volante ha individuato l’autore di una serie di furti avvenuti nei giorni scorsi. E’ un ternano di 24 anni che ha commesso furti in serie nella zona di Borgo Rivo; è stato rintracciato anche grazie alla collaborazione dei cittadini che, mettendo in atto il “controllo di vicinato” hanno fornito una puntuale descrizione del giovane agli agenti della Squadra Volante.

In un’occasione il ladro si era introdotto, per due volte, all’interno di un’abitazione rubando oggetti e denaro dentro l’auto parcheggiata in garage. Per lui in arrivo la misura di prevenzione dell’avviso orale. Sempre nell’ambito dell’intensificazione dei controlli del territorio, disposti dal Questore di Terni, in linea con quanto stabilito in seno al Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Emilio Dario Sensi, sono stati attuati ieri sera dei servizi che sono andati avanti fino all’1 di notte, sia in centro, con particolare riguardo per la stazione ferroviaria, che in periferia, fino ai comuni di Montefranco ed Arrone. L’attività, predisposta anche in vista del Ferragosto, ha visto impiegate numerose pattuglie della Questura, oltre a quelle del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche e ad un’unità cinofila, proveniente da Nettuno.
Quattro i posti controllo, con 28 auto fermate e 131 persone controllate. (163)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini