LITE IN FAMIGLIA: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA ITALIANO 37ENNE

131997_2042519_08123004_6_10401065_mediumPerugia, 13 agosto 2020 – Personale della Squadra Volante, diretto dal Commissario dr.ssa Monica Corneli, ha tratto in arresto un cittadino italiano del 1983, responsabile di comportamenti violenti condotti nei confronti della propria convivente, una donna di 38 anni e la sorella di quest’ultima di 34 anni.
La Sala Operativa della Questura di Perugia riceveva una richiesta di intervento dal locale 118 in relazione alla presenza di una donna ferita da oggetto da taglio a seguito di una cruenta lite all’interno del proprio appartamento sito in Perugia con il proprio convivente.
Giunti sul posto gli agenti, appuravano immediatamente la presenza di macchie di sangue sparse sul pavimento dell’abitazione e nel contempo venivano resi edotti, dalla moglie dell’aggressore, che prima del loro arrivo lei e la propria sorella venivano fatte bersaglio di minacce di morte e ingiurie. L’apice della violenza dell’uomo si toccava quando, impugnato un coltello da cucina, sferrava delle coltellate alla sorella della propria convivente ferendola di striscio.

Di contro l’uomo, che all’arrivo dei poliziotti ritornava ad assumere un atteggiamento calmo, riferiva l’accaduto come un incidente domestico.
Analizzati tutti i particolari della circostanza e visionato un video che una delle due donne era riuscita a fare durante la furia dell’uomo, gli agenti traevano, traevano in arresto l’uomo per il reato di lesioni personali aggravate, denunciandolo altresì per il reato di minacce gravi.
La sera stessa l’uomo è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Perugia Capanne in attesa dell’udienza di convalida. (66)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini