IL GIOVANE E’ CHIAMATO A SCONTARE UNA PENA PARI A SETTE MESI DI RECLUSIONE PER IL REATO DI FURTO AGGRAVATO

ARRESTO aPerugia, 27 agosto 2020 – Nel pomeriggio del 26 agosto la Squadra Mobile della Questura di Perugia ha realizzato alcuni controlli mirati nella zona di Fontivegge, finalizzati al contrasto dei reati predatori e di quelli in materia di sostanze stupefacenti. Durante tale attività, i poliziotti hanno rintracciato, non lontano da Piazza Vittorio Veneto, un 24enne ecuadoriano a loro già noto in ragione di una serie di precedenti per i reati di furto, rapina, possesso di arnesi atti allo scasso e di oggetti atti ad offendere, nonché per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Per questo, gli investigatori hanno voluto approfondire il controllo nei confronti del soggetto, ritenendo possibile che il giovane fosse gravato da qualche provvedimento a suo carico.
L’iniziativa degli agenti ha prodotto il risultato sperato, poiché effettivamente sul sudamericano, regolare sul territorio nazionale e presente a Perugia da oltre cinque anni, pendeva un ordine di carcerazione emesso dall’A.G. perugina, dovendo egli scontare una pena di sette mesi per un episodio di furto aggravato.

Nel dettaglio, tale provvedimento si riferisce ad un furto all’interno di un esercizio commerciale che l’uomo realizzò nel febbraio del 2018. Pertanto, i poliziotti lo hanno condotto in Questura, dove, al termine degli atti di rito, lo hanno arrestato in esecuzione del suddetto ordine di carcerazione. Da ieri sera, il cittadino ecuadoriano è quindi associato presso la casa circondariale di Perugia-Capanne. (115)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini