POLIZIA 3Perugia 28 agosto 2020 – Molto intensa l’attività di prevenzione svolta dagli uomini della Questura di Perugia anche nel mese di agosto oramai volto al termine. Solo in questo periodo, il Questore della provincia di Perugia ha emesso 12 provvedimenti di ammonimento: 4 per atti persecutori e 8 per violenza domestica. Quest’ultimi hanno avuto come destinatari cittadini italiani e stranieri, responsabili di aver cagionato lesioni personali ai partner.
Tra questi ci sono dei casi che hanno riguardato due donne di giovane età residenti a Città di Castello.
In particolare, la prima, a seguito di una discussione con il proprio fidanzato nata all’interno dell’autovettura, danneggiava il rivestimento interno della cappotta e lo specchietto retrovisore colpendo al contempo l’uomo con un pugno all’occhio destro.

Nel secondo caso la donna, dopo essere rientrata tardi a casa, aggrediva il compagno che le aveva chiesto spiegazioni in merito e lo colpiva con pugni e graffi alle braccia.
Entrambe le vittime, in seguito alle aggressioni, si sono recate al pronto soccorso per ricevere le cure opportune.
Un altro provvedimento di ammonimento è stato emesso nei confronti di un cittadino straniero che usava violenza sulla propria compagna. In particolare, in quel caso, la volante, intervenuta i primi di agosto per una segnalazione di urla da parte dei vicini, ha riscontrato le violenze subite dalla donna anche alla presenza del figlio di sei mesi. La donna è stata, poi, collocata in protezione insieme al proprio bambino. (102)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini