Denunciata una donna 33enne, con precedenti specifici, in compagnia di un cittadino straniero anch'egli 33enne, irregolare sul territorio nazionale

POLIZIA SQUADRA VOLANTECittà di Castello, 28 agosto 2020 – Agenti del Commissariato P.S. di Città di Castello, a seguito di numerosi furti avvenuti presso l’ospedale cittadino hanno effettuato una attività d’indagine volta all’individuazione degli autori dei citati reati. Le attività messe in atto hanno consentito di individuare l’autrice dei furti la quale, soprattutto nelle ore serali e notturne, si introduceva all’interno del nosocomio di Città di Castello dove perpetrava i furti di portafogli ed altro materiale tra cui computer.
La Procura della Repubblica di Perugia è stata notiziata di quanto accertato ed il PM titolare dell’indagine, ha emesso un decreto di perquisizione domiciliare che, eseguito da personale della Squadra Anticrimine del Commissariato, ha consentito di rinvenire del materiale sottratto durante la commissione dei furti.
La donna 33enne e con precedenti specifici, si trovava in compagnia di un cittadino straniero anch’egli 33enne, irregolare sul territorio nazionale.
Per la donna è scattata la denuncia in stato di libertà per il reato di furto aggravato.
Il cittadino Algerino al termine delle formalità è stato accompagnato presso la Questura di Perugia per la prevista espulsione attraverso Ordine del Signor Questore di Perugia con obbligo di lasciare il territorio Italiano. (105)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini