1Castiglione del Lago, 29 agosto 2020 – Nella giornata di ieri 28 agosto 2020 nel corso di specifica attività di controllo era scoperta dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Passignano Sul Trasimeno, in una località
dell’omonimo Comune, un’attività ricettiva abusiva costituita da un complesso residenziale di van appartamenti e nr. 2 piscine. Veniva quindi visionato un appartamento che risultava arredato e completo di cucina ma alla richiesta di esibire la documentazione necessaria all’esercizio dell’attività ricettiva i titolari non erano in grado di fornire la predetta documentazione. Si è così scoperto che i gestori non avevano mai presentato la necessaria “Segnalazione Certificata
di Inizio Attività” (S.C.I.A.) prevista dalla L.R. nr. 8/2017 (Legge Regionale Turismo), art. 2 comma l e 2.
E’ stata quindi elevata la sanzione amministrativa di €. 3.333,33 prevista dall’art. 39 comma l della stessa L.R. nr. 8/2017. Successivamente è stata richiesta ed ottenuta dal Comune di Passignano Sul Trasimeno l’ordinanza per la cessazione immediata dell’attività ricettiva condotta in nr. 7 unità immobiliari in quanto l’attività turistica risultava essere sprovvista dei necessari titoli abilitativi. L’ordinanza resterà in vigore fino al conseguimento di tutti i titoli necessari all’esercizio dell’attività ivi compresi quelli edilizi e sanitari oltre a quelli citati in materia di ricettività.
La struttura si pubblicizzava attraverso un proprio sito internet e motore di ricerca Booking.com. (194)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini