Riguardano i mesi da marzo a giugno non usufruiti. La Giunta: “Un aiuto alle famiglie in difficoltà per l’emergenza Covid 19”

-A foto Antonio VenturaTrevi, 1 settembre 2020 – Le famiglie degli studenti che a causa del lockdown non hanno usufruito del servizio di trasporto scolastico saranno rimborsati dal Comune di Trevi per il periodo 5 marzo-9 giugno. Lo ha deciso la Giunta comunale della città dell’olio che ha evidenziato come il provvedimento comporta la restituzione di 7.125 euro complessivi equivalenti ai tre mesi di sospensione del servizio. “Si è ritenuto – sottolinea l’esecutivo trevano – di dover procedere al rimborso della somma corrispondente al periodo di servizio non fruito da parte degli utenti e già pagando anticipatamente per tutta la durata dell’anno scolastico anche in considerazione delle difficoltà economiche in cui molte famiglie potrebbero essersi trovate per effetto dell’emergenza sanitaria”.

Coloro che rinnoveranno l’abbonamento al servizio di trasporto scolastico per l’anno 2020-2021, al momento del pagamento usufruiranno della decurtazione del 30 per cento corrispondente ai mesi precedentemente pagati per il servizio non utilizzato. Chi invece non intende rinnovare l’abbonamento sarà rimborsato mediante accredito o altra forma su espressa richiesta del cittadino nella misura corrispondente al 30% dell’abbonamento pagato.

Per informazioni rivolgersi su appuntamento allo Sportello del cittadino, oppure telefonicamente allo 0742/3321. (Foto Antonio Ventura) (81)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini