La XXXIV edizione dal 3 al 6 Settembre. Tutti gli appuntamenti in programma per Giovedì 3 Settembr
Parla Mlitemnestra

Parla Mlitemnestra

Todi, 3 settembre 2020 – L’inaugurazione della trentaquattresima edizione prenderà il via, come di consueto, all’insegna dell’arte contemporanea: domani Giovedì 3 Settembre alle ore 18, presso la Sala delle Pietre in Piazza del Popolo, Roberto Bernardi e Raphaella Spence autori del Manifesto di Todi Festival 2020 inaugureranno la loro doppia personale, intitolata Bernardi&Spence con un allestimento di grande effetto e una spettacolare accoglienza del pubblico.
bA seguire, alle ore 19 presso il Teatro Nido dell’Aquila, il primo spettacolo firmato Todi Off. Alla sua quarta edizione, Todi Festival torna infatti con la seguitissima rassegna di teatro contemporaneo, orientata sin dalla sua nascita alla formazione di pubblico e artisti per un loro avvicinamento al teatro di ricerca. A cura di Teatro di Sacco, diretto da Roberto Biselli con il supporto organizzativo di Biancamaria Cola, Todi Off si articolerà in quattro giornate dedicate al teatro contemporaneo, con altrettanti spettacoli – di cui tre debutti nazionali e un debutto regionale – e incontri di formazione degli spettatori, che ogni mattina si ritroveranno per commentare quanto visto la sera precedente. Si inizia, domani, con il debutto nazionale di Parla, Clitemnestra! (ovvero: se di parole fosse fatto il mondo) Un’eterna tragedia in versi, di Lea Barletti, regia di Barletti/Waas, con Gabriele Benedetti e Simona Senzacqua.

era_un_fantasma_da_sin_l__guenzi_n__bruschetta_l__lavia_m__branciamoreToccherà quindi a Era un fantasma, attesissimo da pubblico e critica, inaugurare, alle ore 21, il cartellone degli spettacoli al Teatro Comunale. Il debutto nazionale prende il via da un testo inedito di Arianna Mattioli, messo in scena da Lorenzo Lavia che è anche uno dei protagonisti, insieme a Ninni Bruschetta, Lodo Guenzi e Matteo Branciamore. Claudio ha una moglie e tre figli: Tommaso, Romano e Arturo. Quest’ultimo è rinchiuso in un centro di riabilitazione (praticamente un manicomio) da quando, vent’anni prima, ha causato un incidente stradale che ha portato sua madre a entrare in coma e a non uscirne più. Bloccata dentro a un corpo inerme, la madre è tuttavia l’ago della bilancia di ogni scelta, di ogni recriminazione e di ogni rivalsa di quanto resta di quella famiglia, tenuta in piedi solo dall’attesa di un risveglio che non arriva. Una commedia amara, un giro vorticoso all’interno di una dinamica apparentemente grottesca e con un epilogo inatteso.

A pieni giri, presso il Palazzo del Vignola, anche Teatro e Critica Lab, workshop di scrittura critica e redazione giornalistica con lo scopo di trasferire, tramite il dialogo e il lavoro di gruppo, un’esperienza orientata alla formazione di uno sguardo attento, partecipato e approfondito sulle arti della scena. Per tutta la durata del Festival il gruppo, composto da nove partecipanti, seguirà le attività e gli spettacoli in programma, per raccontarli quotidianamente lavorando come una vera e propria redazione giornalistica. Condotto da Andrea Pocosgnich (fondatore di Teatro e Critica), il Laboratorio produrrà un foglio quotidiano dal titolo Infinito Futuro, distribuito nei luoghi del Festival. In un lavoro dinamico e collettivo, i partecipanti potranno così sperimentare i formati e i linguaggi del giornalismo: recensione, editoriale, intervista e diario di visione, tecniche di scrittura, editing, impaginazione, titolazione e pubblicazione.

Di seguito, in dettaglio, gli appuntamenti della prima giornata linkati alla relativa pagina del sito www.todifestival.it:

Ore 18.00
Sala delle Pietre
Inaugurazione Esposizione di Roberto Bernardi e Raphaella Spence
https://www.todifestival.it/manifesto-ufficiale

Ore 19.00
Teatro Nido dell’Aquila
https://www.todifestival.it/todi-off/parla-clitemnestra

Ore 21.00
Teatro Comunale di Todi
Spettacolo inaugurale Era un fantasma
https://www.todifestival.it/teatro-comunale/era-un-fantasma (98)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini