Sarà costruito un edificio all’avanguardia. Bando europeo entro settembre. Responsabile del procedimento è stato incaricato l’ingegnere della Provincia di Perugia Stefano Torrini
L'obiettivo è coniugare qualità edilizia e sicurezza antisismica con le esigenze di scuole salubri e confortevoli

L’obiettivo è coniugare qualità edilizia e sicurezza antisismica con le esigenze di scuole salubri e confortevoli

Perugia, 2 settembre 2020 – La Provincia di Perugia è stata individuata come ente attuatore del nuovo polo scolastico di Norcia, finanziato per 25 milioni di euro con i fondi per la ricostruzione dal terremoto. “Non è solo l’adeguamento alle normative anti Covid a impegnare la struttura tecnico-amministrativa di via Palermo – commenta il presidente della Provincia – ma anche un tema che ci è particolarmente caro, la ricostruzione dal terremoto di quattro anni fa”. Per realizzare il nuovo polo scolastico che accoglierà le scuole di ogni ordine e grado della città di San Benedetto, sarà demolito l’attuale plesso delle elementari e riedificata una struttura moderna e funzionale, rispondente a tutti i più avanzati modelli antisismici, tecnologici ed energetici. Una scuola ad emissioni zero con certificazione NZEB. Sono proprio questi alcuni dei requisiti che dovrà contenere il progetto per il quale entro settembre sarà bandito un concorso europeo dell’importo di 2 milioni e 800 mila euro.

“L’obiettivo – specifica il Presidente della Provincia – è quello di richiamare su questa realizzazione le migliori professionalità a livello internazionale consapevoli dell’importanza strategica di questo che dovrà essere un polo scolastico all’avanguardia e di esempio per tutto ciò che riguarda le nuove costruzioni”. Responsabile del procedimento è stato incaricato l’ingegnere della Provincia di Perugia Stefano Torrini. (112)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini