1Foligno, 12 settembre 2020 – Per la giostra della Quintana è iniziato il Countdown. Ci sono polemiche e paura per la diffusione di focolai da Covid-19. Se qualcuno, però, la sera fa il giro della movida, la convivialità “estrema” dei giovani spaventa ancora di più. La Quintana sta rispettando tutte le norme e in taverna c’è un grande rigore delle regole. Questa festa barocca, così bella e intrigante, in questo anno contrassegnato dalla pandemia, ha cancellato diversi eventi e nessuno può dire cosa accadrà nel prossimo futuro. E vero, dunque, che siamo costretti a convivere con la presenza del virus, ma è anche vero che dobbiamo riprendere la vita quotidiana, dando un’ulteriore spinta ai problemi. Domani tutti al campo de li giochi. Tutto, sdi fa per dire, perchè la Prefettura ha concesso solo l’ingresso per 1800 spettatori. La giostra sarà trasmess in diretta sul canale di su Umbria TV,  a partire dalle 15:00.

2Chi vincerà? Quest’anno fare pronostici è molto più difficile del solito. Di sicuro possiamo dire  che nel lotto dei favoriti ci sono i cavalieri plurivittoriosi che hanno dominato la scena in questi ultimi anni. Quindi, in lotta, troveremo sicuramente agguerriti tutti i 10 binomi e, mai come quest’anno, la situazione è di difficile lettura anche per i tecnici più esperti. Per questo ci limitiamo a dire che il campione in carica è Luca Innocenzi del Cassero che dovrà guardarsi, come sempre, da Massimo Gubbini del Croce Bianca, Daniele Scarponi del Giotti, Lorenzo Paci del Morlupo, Pierluigi Chicchini del Pugilli, Cristian Cordari del Badia, Mattia Zannori de La Mora. Il Campo attende la conferma di Marco Diafaldi, nuovo Audace dello Spada, del Furente di Contrastanga Alessandro Candelori, dopo l’ottimo debutto dello scorso anno, e di Tommaso Finestra chiamato a difendere i colori del Rione Ammanniti. La stranezza della Giostra del 13 settembre sarà quella di avere uno sparuto pubblico che potrà seguire dal vivo le carriere dei magnifici dieci.
(Foto di Stefano Preziotti) (195)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini