1Perugia, 13 settembre 2020 – Entreranno nella nostra regione intorno alle 14 di domenica 13 settembre al kn 9 della SS308 le atlete del Giro internazionale femminile ICCREA. Saranno a 9 km esatti da Città della Pieve i cui sportivi saranno in attesa sulle ultime rampe dopo la località Ponticelli. Nel corso della frecciatura del percorso alcuni ciclisti, vedendo le locandine del giro sulle nostre auto, hanno esclamato “Ora capisco perché stanno facendo i rattoppi”. Infatti squadre della Provincia di Perugia erano impegnate a risanare l’asfalto della Strada 220 tra il km 32 e il 33. Il passaggio di corse ciclistiche di alto livello garantisce, spesso, interventi per risanare o per riasfaltare completamente alcuni tratti di strada. Ma è anche l’occasione per inventare qualcosa di carino per salutare la corsa, e se la corsa è rosa, al femminile, allora strade e negozi diventano rosa come la centralissima via Manzoni a Ponte San Giovanni, dove i commercianti si sono sbizzarriti a trovare “idee rosa” per accogliere atlete e carovana con giornalisti e telecamere che diffonderanno notizie e immagini in tutto il mondo.

La testa della corsa sarà a Casteldelpiano intorno alle 14.15-14.30 poi S.Martino in colle, in Campo, via dei Loggi, Ponte San Giovanni, Collestrada, S.Egidio, Petrignano, Palazzo, Tordibetto e infine l’erta finale di Piaggia di San Francesco a sinistra del Ponte di San Vetturino. L’arrivo, previsto in un primo tempo, in piazza del comune sarà dominato, dall’alto, dalla Basilica e dal convento di San Francesco. Lunedì il giro ripartirà da Santa Maria degli Angeli, ore 11.00, per la 4^ tappa con partenza ufficiale da Spello e arrivo a Tivoli dopo 170 km, la tappa più lunga del giro con un kilometraggio mai affrontato prima da una gara femminile. (156)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini