COMUINECittà di Castello, 28 settembre 2020 – Con una interrogazione il capogruppo di Fratelli d’Italia Andrea Lignani Marchesani sottopone al sindaco Luciano Bacchetta e alla giunta “la necessità di intervenire prontamente sui danni determinati ed aggravati dalle ultime pesante precipitazioni” a Palazzo Bufalini. L’esponente della minoranza segnala infatti che “le precipitazioni fine settembre hanno evidenziato in maniera drammatica lo stato di avanzato degrado del tetto, con l’acqua piovana che non solo si è infiltrata in mura e volte, ma ha bagnato una parte della superficie coperta delle logge”. “Anche all’interno del Quadrilatero, soprattutto nella parte d’ingresso al pubblico, l’acqua è penetrata all’interno dello stabile provocando danni anche alla pavimentazione”. Lignani Marchesani chiede pertanto di conoscere che “possibilità effettive” ci siano di reperire fondi per l’intervento e di sapere quale sia “lo stato di avanzamento dei lavori inerenti le manutenzioni in corso sull’altro versante del palazzo”, rimarcando l’esigenza che ci sia “consapevolezza, non solo del valore storico dell’immobile, ma anche e soprattutto dell’immagine diretta ed immediata che il medesimo offre a turisti, visitatori ed utenti”.

“Il problema delle infiltrazioni è ormai cronico e si manifesta in maniera sempre più grave a ogni abbondante precipitazione”, osserva il rappresentante di Fratelli d’Italia, che evidenzia: “non effettuare manutenzione amplia i danni esponenzialmente ed i conseguenti costi di ristrutturazione”. “Le logge di palazzo Bufalini sono state più volte oggetto di atti di sindacato ispettivo in relazione a problematiche irrisolte riguardo la loro immagine e manutenzione”, ricorda Lignani Marchesani, che richiama l’attenzione sul fatto che “le logge sono parte integrante di un palazzo di proprietà comunale dedicato alle attività culturali ospitante il locale e storico Circolo cittadino” e come “agli inizi degli anni 2000 sia stata creata la struttura del Quadrilatero, che da un lato ha snaturato la vecchia struttura del Circolo, dall’altro ha visto un oneroso intervento di ristrutturazione esterna ed interna”. (91)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini