Anna Tatangelo

Anna Tatangelo

Perugia, 30 settembre 2020 – Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro torna a indossare un nastro rosa incompleto, per sensibilizzare il pubblico e mostrare sostegno e vicinanza alle donne colpite dal tumore al seno, la neoplasia più diffusa nel genere femminile, che riguarda una donna su nove nell’arco della vita, con circa 53.000 nuove diagnosi in Italia solo nel 2019*.
Grazie ai costanti progressi della ricerca, la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è aumentata fino all’87%*, ma c’è ancora molto da fare per raggiungere il pieno obiettivo: curare tutte le donne, accompagnarle nella realizzazione dei loro progetti di vita. Grazie alla fiducia dei propri sostenitori, AIRC negli ultimi cinque anni ha messo a disposizione oltre 40 milioni di euro per progetti di ricerca sul tumore al seno. Oggi abbiamo diagnosi sempre più precoci, accurate e accessibili a un numero più ampio di donne, trattamenti più mirati, efficaci e tollerabili, tuttavia molte pazienti aspettano risposte specifiche per le forme più aggressive che non rispondono alle terapie oggi disponibili, come accade per il tumore al seno triplo negativo, che colpisce soprattutto in giovane età, e per il carcinoma mammario metastatico, che riguarda circa 36.000 donne in Italia*.

LE INIZIATIVE IN REGIONE
Le Farmacie AFAS di Perugia, le Farmacie Comunale di Terni e molte altre sul territorio umbro  sostengono la campagna distribuendo le spillette di AIRC con il Nastro Rosa.
Con una donazione di 2 euro è possibile contribuire concretamente alla ricerca sul tumore al seno  e dimostrare partecipazione e vicinanza alle donne che lo stanno affrontando.
Per trovare il punto di distribuzione più vicino: nastrorosa.it/spilletta-nastro-rosa/
Per ulteriori informazioni al Comitato UMBRIA tel. 075/5838132  com.umbria@airc.it (120)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini