Sabato 26 settembre 2020, Presso l’ Azienda Agricola “Il Tarabuso”, a Forcatura di Foligno, sede della Accademia Italiana Piante Spontanee

1Foligno, 30 settembre 2020 – “Con le proprietà NUTRACEUTICHE delle nostre amiche Erbe e Piante Spontanee possiamo star bene dentro e fuori grazie al loro potere terapeutico e senza bisogno di medicine”. Lo afferma il prof. Luciano Loschi, presidente della Accademia Italiana Piante Spontanee che, sabato scorso, 26 settembre, ha tenuto un simposio presso l’ Azienda Agricola “Il Tarabuso”, a Forcatura di Foligno. Nell’occasione si è parlato del progetto Nutraceutics Appennine Project, alla presenza dei prof. Micucci Matteo, nutraceutico dell’Università di Bologna e del Prof. Cristoni Simone del Politecnico di Milano, facenti parte del team di progetto insieme al dott. Grandoni Corrado, prof. Luciano Loschi, dott. Brozzi Mauro.

2NUTRACEUTICS APPENNINE PROJECT – Landscape of nutraceutical and health district Knowledge Innovation Community – Pensata per soddisfare una aggregazione di domanda, produttiva e di servizi avanzati, da parte dei produttori agricoli ubicati ai margini più ricchi di biodiversità e relativa salubrità dei suoli tra Umbria e Marche, per lo più immuni dagli effetti sanitari indotti dal Coronavirus, e per questo con un altissimo potenziale sia nello sviluppo rurale che nelle buone pratiche agronomiche, altresì riflesse in un paesaggio di grande valore ambientale e di notevole attrazione turistica.
Si partirà dal territorio intorno all’Oasi Naturalistica di Colfiorito, dove è previsto un Laboratorio Osservatorio per lo studio, la ricerca e la trasformazione di piante spontanee e piante officinali coltivate in un habitat non più utilizzabile per coltivazioni convenzionali ma di grande potenzialità per la coltivazione di piante officinali, bacche e frutti spontanei.
Attraverso la dorsale appenninica si arriverà nelle Marche dove troveranno un habitat ideale le coltivazioni di Cardo Mariano, Carlina, Canapa, ecc., in una azienda agro-forestale modello, nella sua estensione di 100 ettari ai piedi del Monte Pennino, da cui prende il nome la Dorsale Appenninica Italiana, tale iniziativa si candida a divenire una Knowledge Innovation Community.

Durante la presentazioneerano presenti la dott.ssa prof.ssa Stefania Proietti, sindaco di Assisi, molto sensibile al problema della sostenibilità del Monte Subasio, la dott.ssa Anna Mossuto, capo ufficio stampa comune di Assisi, ex direttore del Corriere dell’Umbria. Sono intervenuti il Prof. Ivo Picchiarelli, storico di fama nazionale, con particolare attenzione alla sostenibilità dei nostri magnifici habitat naturalistici umbro-marchigiani, l’avvocato Giovanni Picuti, grande appassionato ed esperto dei prodotti spontanei alimurgici e del loro uso in cucina, il dott. Renato Cesca, per anni presidente del polo aerospaziale Umbro e presidente di Cna Umbria, molto sensibile alle tematiche trattate nel convegno, laa dott.ssa Bruna Buresti, come curarsi con le erbe e piante officinali. Il dott. Francesco Caltagirone, advisor ed economista di fama nazionale.
Il team di progetto: Luciano Loschi, Mauro Brozzi, Corrado Grandoni. (411)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini