NONNIAssisi, 1 ottobre 2020 – Domani, nello storico complesso di Terranova, dalle ore 17,30, saranno presentate opere vodeo e letterarie già realizzate, poi la consegna alle nonne e ai nonni delle linee guida per scrivere il libro della propria vita con l’aiuto dei nipoti, la presentazione dei servizi UIS e il riconoscimento al nonno dell’anno. Sarà presente anche il nostro direttore, iul giornalista Gilberto Scalabrini, al quale abbiamo chiesto quale insegnamnento possiamo trarre da nonni. “Sono la storia di ieri, proiettata nel domani -esordisce Gilberto-  e nulla vale più della loro esperienza. E’ giusto dare significatività e dignità alla vita dei nonni. Per qusto ho accettato subito di buon grado l’invito rivoltomi dallamico Gianfranco Costa.

Sono anche convinto che, per i nonni non significa raggomitolarsi vicino ai nipotini, pensando che la vita ha dato o non ha dato ormai tutto. Amare significa esercitare il dovere di crescere nelle varie forme che il cuore, l’intelligenza e la fantasia ci suggeriscono. In fondo, penso che i nonni e le nonne si devono sempre mostrare ai loro nipoti come sani combattenti sociali. In altre parile, non rimproveriamo i nonni quando danno i vizietti ai loro nipoti o i nipoti si sporcano per giocare. Io credo che i bambini più felici siano quelli che si sporcano di più per giocare. Il gioco educa. Ricordiamoci quando noi avevamo la loro età, magari eravamo delle piccole pesti. In fondo non c’è tramonto, non c’è autunno o inverno nella vita, ed è possibile essere eternamente in piena estate quando si ha la possibilità, magari inconscia, di far crescere altri uomini e altre donne. E’ come essere alberi che danno frutti. Allora, è proprio vero che un uomo non può tramontare mai”.

Al termine dalla serata, il buffet offerto dalla Pro Loco di Torchiagina (75)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini